Quattro pomeriggi tra suggestione e viaggio ecco gli eventi di “Orizzonti Lontani”

Condividi sulla tua pagina social

Dalle 17,30 di sabato 11, sabato 18, mercoledì 22 e sabato 25 gennaio appuntamenti con relatori sul tema dell’orientalismo

broletto

broletto

A corollario della mostra “Orizzonti lontani. Testimonianze di viaggio e pittura orientalista nella Galleria Giannoni”, ch è stata l’evento d’arte del Natale appena passato  e che sarà ancora visitabile fino al 23 febbraio, gli Uffici Cultura e Musei hanno previsto una serie di eventi per coinvolgere la cittadinanza nell’atmosfera evocata dalle opere esposte nella Galleria di Arte Moderna.

Il tema dell’orientalismo permette di indagare, attraverso alcune opere delle collezioni novaresi,  uno dei fenomeni più intriganti della pittura fra Otto e Novecento: la moda dei soggetti esotici e delle atmosfere orientali, che, originatasi fin dalla spedizione francese in Egitto del 1798, conosce  ulteriore  espansione a seguito della politica coloniale europea in Nordafrica e in Medio Oriente. Le campagne d’esplorazione in altri continenti apportano ulteriori componenti, frutto di nuovi interessi scientifici ed etnografici.

Gli eventi prendono il via questo sabato 11 gennaio 2014, alle ore 17.30. Susanna Borlandelli, curatrice della mostra, tratterà di “Viaggiatori che dipingono e pittori che viaggiano. Temi orientalisti nella pittura tra Otto e Novecento”.

Sabato 18 gennaio 2014 alla stessa ora il viaggiatore ed etnografo Maurizio Leigheb ricorderà “Guido Boggiani:  la romanzesca vita e le opere del  pittore-etnografo novarese che visse e morì tra gli indios”.

Mercoledì 22 gennaio 2014 ore 17.30 è in calendario: “La scoperta dell’Oriente nella letteratura moderna”, con lettura di brani a sfondo esotico/orientalista  a cura di Bob Rattazzi e momento musicale a cura della Scuola di Musica Dedalo.

Il quarto pomeriggio, sabato 25 gennaio 2014 alle ore 17.30 sarà il naturalista Igor Festari dell’Ufficio Musei a trattare di “Ambienti ed elementi naturalistici nella pittura orientalista in Galleria Giannoni”.

L’ingresso alle serate è gratuito.