ROMAGNANO SESIA: DANNO FUOCO A UN NEGOZIO, DUE MORTI ED UN FERITO

Condividi sulla tua pagina social

di Francesco Signor fonte http://affaritaliani.libero.it/piemonte/danno-fuoco-a-un-negozio-due-morti281112.html

Avevano pianificato l’incendio di un grande magazzino di abbigliamento a Romagnano Sesia nel novarese, il 9 febbraio scorso, per frodare l’assicurazione. Qualcosa deve essere andato storto e nel tentativo di appiccare l’incendio ci ha rimesso la vita un giovane di 19 anni, Andrea Primerano. Alcuni giorni fa i carabinieri hanno arrestato due persone ritenute responsabili dell’incendio doloso. Si tratta di Antonio Lento, 55enne residente a Verbania, e di Giovanni Mastroianni, 51enne di Borgo Ticino.

Secondo i militari dell’Arma fu Lento, titolare del negozio, a incaricare Mastroianni di organizzare l’incendio per essere risarcito dall’assicurazione e di portare Primerano, dietro un compenso di 500 euro, nei pressi del grande magazzino fornendogli le bombole di gas che, esplodendo prima del previsto, lo hanno ucciso. Lento, secondo quanto è emerso nelle indagini per frode fiscale svolte dalla Guardia di FInanza, aveva già ottenuto risarcimenti per 125mila e 400mila euro, sempre in seguito a incendi di esercizi commerciali di sua proprietà nel 2005 a Lamezia Terme e nel 2009 a Santhià. Nei giorni successivi al rogo di Romaganano Sesia l’esercente aveva dichiarato di avere perso capi d’abbigliamento per un valore di due milioni di euro. In realtà la merce, di valore decisamente inferiore e acquistata da un’altra società a lui stesso intestata, era stata messa al sicuro in un capannone di Caltignaga, a pochi chilometri da Novara.