Sanità Piemontese – Proposta PDL

Condividi sulla tua pagina social
ambulatorio

ambulatorio

“Poliambulatori aperti fino al tardo pomeriggio e sale operatorie in funzione tutto il giorno, sabato compreso”. Sono alcune delle innovazioni sanitarie che il capogruppo del PdL nel Consiglio regionale del Piemonte Luca Pedrale intende chiedere di inserire nel nuovo piano sanitario regionale al governatore Roberto Cota e all’assessore alla Sanità Caterina Ferrero. “Naturalmente – precisa il capogruppo degli azzurri – questa riorganizzazione dovrà essere avviata previo accordo con sindacati, medici e operatori. Si dovranno inoltre prevedere incentivi economici per il personale che lavorerà al pomeriggio, alla sera e al sabato”. “Concordo con il presidente Cota e l’assessore Ferrero – spiega Pedrale – sul fatto che questa riorganizzazione dei servizi dovrà garantire la riduzione delle liste d’attesa, soprattutto per quanto riguarda le patologie più importanti”. “A mio avviso – prosegue il presidente del Pdl – il piano regionale in fase di elaborazione dovrebbe quindi cercare di rendere i servizi sanitari fruibili alla popolazione almeno quanto lo sono i negozi e gli studi professionali. In questo modo si andrebbe incontro alle necessità dei cittadini aiutandoli a conciliare le loro esigenze sanitarie con gli impegni di lavoro e famigliari”. “In quest’ottica – conclude Pedrale – Poliambulatori aperti almeno fino alle 19 e sale operatorie in funzione non solo al mattino, ma anche al pomeriggio e al sabato, potrebbero certamente dare un notevole contributo alla riduzione delle liste d’attesa e rendere la sanità più efficiente”.