Serie bwin – Novara Primo Al Comando

Condividi sulla tua pagina social

Novara Calcio - serie bwinNOVARA: Ujkani, Gemiti, Lisuzzo, Ludi (dal 20’st Centurioni), Motta (dal 11’st Scavone), Rigoni, Bertani, Morganella, Porcari, Marianini, Gonzalez (dal 41’st Rubino).
A disposizione: Fontana, Gheller, Shala, Ventola.
Allenatore: Attilio Tesser.

GROSSETO: Narciso, Freddi, Melucci, Vitiello, Papini (dal 32’st Guidone), Consonni, Caridi (dal 24’st Statella), Turati, Mora, Alessandro (dal 15’st Greco), Soncin.
A disposizione: Mangiapelo, Sereni, Bondi, Federici. 
Allenatore: Apolloni Luigi.

Arbitro: Ostinelli Emilio di Como.
Assistenti: Conca Paolo di Roma1 e Posado Fabrizio di Bari.
4° uomo: Santonocito di Abbiategrasso.

Marcatori:  Bertani 1’st e 29’st (N); 11’pt Vitiello (G).

Spettatori: 5.560 totali (abbonati 2.230 – paganti 2.721 circa). Circa una ventina di tifosi ospiti al seguito, presenti in Curva Sud. 

Ammonizioni:  Ludi, Gemiti, Bertani e Ventola (in panchina) per il Novara; Papini, Soncin, Melucci e Consonni per il Grosseto.

Espulsioni: nessuna.

Calci d’angoli: Novara 7 – Grosseto 2.

Recupero: 1° tempo 1′ – 2° tempo 5′.

Note: pomeriggio soleggiato con temperature elevate, terreno in ottime condizioni (campo sintetico). Debutto in maglia azzurra per Manuel Scavone.

Non si arresta la corsa della matricola Novara che davanti al pubblico amico coglie il terzo successo consecutivo contro un Grosseto volenteroso ma poco propositivo. Vittoria con brivido, per i ragazzi di Tesser, che si trovano subito a dover inseguire quando al minuto 11 Motta sbaglia un passaggio e serve Vitiello sulla tre quarti: il centrocampista biancorosso scarica da oltre venti metri un destro imparabile che trafigge Ujkani e gela gli spalti del Piola. Ci mettono poco i padroni di casa a reagire e il primo a suonare la carica è Lisuzzo che su azione d’angolo sfiora il palo in tuffo. Il Novara prende il sopravvento e schiaccia il Grosseto nella propria metà campo ma Gonzales e Bertani non trovano la via del gol; merito di uno strepitoso Narciso che al 24′ compie un doppio miracolo nell’area piccola. Nella seconda frazione il Novara aumenta il ritmo e, dopo solo cinquanta secondi, Bertani trova il pari con un destro di prima intenzione sull’ottimo assist di Motta. Dedica speciale per l’attaccante azzurro che segna nel giorno del compleanno del figlioletto. Il Grosseto, alle corde, corre ai ripari e inserisce Greco e Statella mentre Tesser fa esordire il giovane talento Manuel Scavone al posto di Motta, poco lucido. La partita si accende di colpo al 28′: il cross di Gemiti pesca in area Marianini che, impossibilitato a concludere a rete, offre una sponda perfetta ancora a Christian Bertani lesto ad anticipare tutti e firmare così doppietta e sorpasso. Finale incandescente: brutto gesto di Turati che rifila un colpo da terra a Rigoni, costretto a farsi medicare il capo. A un minuto dal termine, poi, Rubino appena entrato sfiora il tris cogliendo una traversa clamorosa. Non bastano cinque di recupero agli ospiti per trovare il pari e il risultato, alla luce di quanto visto in campo, va alla fin dei conti persino stretto agli azzurri di Tesser.