Sorpreso dai poliziotti tenta di darsi alla fuga e viene arrestato

Condividi sulla tua pagina social

drtyIl 26 marzo u.s. personale della Squadra Mobile di Novara ha tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale L.M., un maghrebino privo dei requisiti necessari al soggiorno, pluripregiudicato. L’uomo era stato notato, all’interno di un’area abbandonata,  mentre con fare circospetto stava guardando un oggetto che aveva in mano. I poliziotti, una volta qualificatisi, hanno chiesto all’uomo di esibire i documenti ma questi, nel tentativo di darsi a precipitosa fuga, ha prima spintonato un operatore e, subito dopo essere stato bloccato, ha reagito con pugni, calci e testate. Il giovane privo di documenti e senza fissa dimora ha declinato false generalità .

Nel tentativo di fuga il giovane ha lasciato cadere un orologio da polso marca Sector da uomo; mentre indosso allo stesso sono stati rinvenuti un orologio da tasca con fodera in cuoio, un portafogli vuoto in pelle di buona fattura, un paio di occhiali da sole “Persol” e un bracciale di foggia femminile. Tutti gli oggetti, tranne il bracciale, sono nuovi. L’uomo è stato indagato in stato di libertà per i reati di cui agli artt. 648 e 495 c.p.. Dopo la convalida l’uomo è stato condannato alla pena di dieci mesi di reclusione per i reati a lui contestati disponendone la custodia in carcere. Sono in corso accertamenti volti a individuare i titolari dei beni rinvenuti dei quali si allegano le fotografie.