STRAGE DENVER

Condividi sulla tua pagina social
Holmes

Holmes

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – E’ di 12 morti e 58 feriti, 11 dei quali ancora in pericolo, l’ultimo bilancio della sparatoria avvenuta ieri in Colorado alla prima di The Dark Knight Rises. James Holmes, il killer 24enne che ha sparato in sala mascherato da cattivo del film, comparirà in tribunale lunedì. Aveva acquistato le munizioni su internet. Un crimine selvaggio, lo ha definito il regista Nolan.

New York, 21 lug. (TMNews) – Lunedì pomeriggio James Eagan Holmes dovrà presentarsi in tribunale. Secondo l’emittente 9News dovrà rispondere probabilmente di 12 capi d’accusa per omicidio e ulteriori 59 capi d’accusa per tentato omicidio (la polizia ha reso noto che i feriti sono 59). La strage è avvenuta nella sala 9 del Century 16 Movie Theatre, nel centro commerciale di Aurora circa 15-20 minuti dopo l’inizio della proiezione di The Dark Knight Rises, in una prima programmata per la mezzanotte. James Holmes è entrato in sala e ha iniziato a fare fuoco: il bilancio 12 persone uccise e 59 i feriti. I famigliari di James Holmes hanno diffuso un comunicato ufficiale dichiarando che “i loro cuori sono vicini alle vittime della tragedia, alle famiglie e agli amici dei coinvolti”. I parenti del killer di Aurora hanno inoltre chiesto che i media rispettino la loro privacy “in questo momento difficile”, assicurando che stanno collaborando sia con le autorità della California, dove Holmes è nato, che con quelle del Colorado.