Svaligiato lo shop degli «Insuperabili», l’associazione Onlus che promuove il calcio tra ragazzi disabili

Condividi sulla tua pagina social

Di Alessandro Berardi

Torino – Quello che è successo ieri notte a Torino ha davvero dell’incredibile: ignoti, si sono introdotti all’interno del negozio “Insuperabili”, sito in via Montevideo numero 6, i quali, hanno danneggiato l’attività e rubato vari prodotti. Dal 2012, l’Associazione “Insuperabili” in collaborazione con la Reset Academy, promuove le scuole calcio per ragazzi affetti da disabilità cognitiva, relazionale, affettivo-emotiva, comportamentale, fisica, motoria e sensoriale.

Il progetto è attivo in diverse città italiane, tra cui (oltre Torino), anche Ivrea, Genova, Milano, Rovetta, Sant’Ambrogio, Firenze, Chioggia, Bologna, Roma, Napoli, Parabita e Siracusa. Inoltre, l’associazione “Insuperabili”, vanta testimonial d’eccezione, come il capitano della Juventus e della Nazionale Italiana, Giorgio Chiellini, ed i calciatori del Torino Daniele Baselli e Lorenzo De Silvestri.

Chiellini con i ragazzi “Insuperabili”.
Foto da insuperabili.eu

 

A dare l’annuncio di quanto accaduto, è stato il Presidente degli Insuperabili, Davide Leonardi, attraverso un post pubblicato su Facebook, sulla pagina dell’associazione:

“Sapete quanti ragazzi con disabilità giocano nelle scuole calcio Insuperabili Reset Academy? 520.

Sapete qual è il costo annuale del nostro progetto? 800.000€.

Sapete cos’è l’Insuperabili Shop? Un posto magico, dove alcuni nostri atleti imparano un mestiere e fanno un ulteriore passo avanti verso la propria autonomia.

Sapete a cosa serve inoltre l’Insuperabili Shop? A finanziare parte delle scuole calcio Insuperabili Reset Academy”.

Il post del Presidente prosegue, in cui fa riferimento al furto del materiale e ai danni che ha subito l’attività:

“Rubare all’Insuperabili Shop può avere delle ripercussioni non solo per il negozio in se, ma per tutta una struttura che con enormi sforzi quotidiani cerca di arrivare a fine stagione nel miglior modo possibile, cercando di migliorare giorno dopo giorno, sviluppando e proponendo un’offerta formativa e sportiva sempre migliore per i nostri ragazzi!

Sicuramente aver svaligiato il nostro Shop non ci aiuta e ci metterà in difficoltà, ma ne usciremo come sempre tutti insieme con molto impegno e con il sorriso!

Non sono tanto dispiaciuto per il materiale rubato o per i mobili danneggiati… lo sono però, per Michela, Greta, Giovanni, Nicholas, Fabrizio, Edoardo, Alberto, Lorenzo, Umberto, Simone e tutti gli altri nostri ragazzi che lavorano all’interno dell’Insuperabili Shop e che quotidianamente lo curano con la stessa premura di chi cura qualcosa che ama profondamente e che, questa mattina, si sono trovati davanti a tutta questa cattiveria”.

Sdegnata di quanto accaduto, anche la Sindaca di Torino Chiara Appendino, la quale, attraverso la propria pagina Facebook, ha commentato così:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SOLIDARIETÀ DAL MONDO DELLO SPORT

Ad esprimere solidarietà per quanto accaduto, diversi calciatori e società sportive, tra cui la Sampdoria. Questo è il commento del club blucerchiato, apparso sotto il post Facebook pubblicato dal presidente degli “Insuperabili”, sulla pagina dell’associazione: