“TIDES – Identification of Threats against Critical Infrastructures and Decision Support”

Condividi sulla tua pagina social

Il 7 marzo si riuniscono i partner europei

qLa Provincia di Novara ha partecipato al Programma europeo Terrorism and Security- Related risks – CIPS”, aggiudicandosi, in qualità di leader, i fondi europei per sviluppare il Progetto europeo “TIDES – Identification of Threats against Critical Infrastructures and Decision Support”, finanziato dalla DG Home della Commissione Europea.

Il progetto consiste in uno studio volto a individuare potenziali minacce alle infrastrutture critiche e a identificare piani di azione per ridurre rischi, prevenire il verificarsi di eventi critici o quantomeno mitigare le conseguenze attraverso un’efficace gestione delle situazioni di emergenza.

Questo problema non è nuovo poiché buona parte delle attività della Provincia a livello europeo in questo campo sono state avviate in base al forte stimolo del terribile incidente di Viareggio, che è costato la vita a decine di persone.

La Provincia di Novara, leader del progetto, ha attivato percorsi lavorativi al fine di avvalersi di collaboratori co.co.co per coordinare l’attività amministrativa, organizzativa e finanziaria del progetto e ha inoltre attivato collaborazioni con esperti del settore, organizzando momenti di incontro, come il workshop dello scorso 22 ottobre presso la Provincia di Novara.

L’aspetto tecnico del progetto è seguito da diversi partner europei, quali Novareckon e Argonet per l’Italia, Holmes Semantic Solutions per la Francia e Deloitte per la Spagna. I rappresentati progettuali di queste società si riuniranno venerdì 7 marzo 2014 presso la Sala Ovest della Provincia di Novara per fare il punto della situazione sulle linee guida del progetto, in particolare verranno discussi i temi fondamentali dei casi studio avviati finora.

Al proposito, l’Assessore Provinciale alle Politiche Comunitarie Giuseppe Antonio Policaro sostiene anche che: “Chimica e logistica sono due settori vitali per l’economia provinciale e la Provincia si è  impegnata in numerosi progetti europei, in particolare Interreg, finalizzati ad affrontare i problemi in questi due settori. I progetti a cui ha partecipato la Provincia di Novara, che hanno costituito la base di partenza per la nostra partecipazione a TIDES, sono: CHEMCLUST sui cluster industriali chimici, CHEMLOG sulla logistica ed il trasporto di merci chimiche in Europa Centrale e LOSAMEDCHEM che è anch’esso focalizzato sullo sviluppo del traffico di prodotti chimici ma all’interno del bacino del Mediterraneo e di cui la Provincia di Novara è stata leader.

Attualmente, oltre a TIDES abbiamo in corso un altro progetto sulla sicurezza, che però è maggiormente incentrato sulle merci chimiche ed il loro trasporto, pure finanziato dalla Direzione Generale Affari Interni e denominato TRIAL.

Inoltre stiamo gestendo due progetti europei che sono in parte il prolungamento di quelli già menzionati: CHEMLOG T&T relativo alla gestione informatica del traffico di merci chimiche in Europa centrale ed OPTIMIZEMED che riguarda l’integrazione delle banche dati attinenti al traffico merci nel Mediterraneo.

Complessivamente sono stati ottenuti e gestiti a favore della Provincia di Novara contributi europei per la somma di € 1.000.000,00.

Queste iniziative sono state rese possibili anche tramite le collaborazioni costruite all’interno della Rete Europea delle Regioni Chimiche (ECRN) alla quale la Provincia partecipa e che associa numerosi territori europei nei quali vi è una rilevante presenza di produzioni chimiche”.