Trecate: intitolato alla poetessa Alda Merini il viale del cimitero

Condividi sulla tua pagina social

Si è svolta domenica 1° novembre l’intitolazione del viale pedonale del cimitero urbano alla poetessa Alda Merini, nell’undicesimo anniversario della sua scomparsa.
Presenti alla piccola cerimonia di svelamento della targa il Sindaco Federico Binatti, l’assessore Roberto Minera, i consiglieri Michela Cigolini, Patrizia Dattrino e Giovanni Varone, due componenti della consulta civica Cimitero e il Comandante della Polizia locale Pier Zanatto.
L’intitolazione era stata approvata dal Consiglio comunale con delibera n. 22 del 14 aprile scorso, sostenuta da numerose motivazioni: “Attraverso la sua poesia, Alda Merini ha descritto la sua vita in tutte le sue sfaccettature, affrontando diversi argomenti: l’amore, l’essere donna in un modo profondo, quasi angosciante, la sua pazzia… Da sempre anticonvenzionale, lontana dal voler essere imprigionata da etichette e da qualsiasi status sociale, Alda Merini si è prefissata di essere libera ed è sicuramente questo il dono più bello che le sue poesie ci hanno lasciato: il desiderio di libertà, un sentimento che ancora oggi noi donne rincorriamo e per cui lottiamo”.
La sua opera rimarrà per sempre nella memoria collettiva italiana anche grazie ai numerosi premi, tra cui il Montale Guggenheim, che le sono stati assegnati e alla laurea honoris causa dell’Università di Messina: «Le poesie di Alda Merini sono senza tempo e fanno riflettere chiunque le legga – ha dichiarato il consigliere Michela Cigolini, promotrice della mozione di intitolazione – Ricordo che i suoi libri sono parte integrante del patrimonio della Biblioteca civica trecaese e sono disponibili al prestito».
«Abbiamo ritenuto doveroso rendere omaggio a una grande poetessa contemporanea che ha saputo descrivere il proprio tempo e i propri sentimenti con componimenti così profondi e attuali – ha aggiunto il Sindaco Federico Binatti – Conservare la memoria della Donna Alda Merini è molto importante per tutti gli italiani e Trecate ha voluto intitolarle un viale affinché la sua opera venga ricordata per sempre».