Trecate (Novara): si costituisce l’uomo che questo pomeriggio ha assassinato il fratello

Condividi sulla tua pagina social

Si sentiva braccato ed alla fine si è costituito presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Novara

I Fatti

Accade in Via Plinio l’efferato omicidio. Poi fugge armato di pistola.

La segnalazione è a noi pervenuta intorno alle ore 13:10 ma, prima di darne notizia, abbiamo preferito accertarne i fatti preliminari. Intorno alle ore 13 di oggi, sabato 2 novembre 2019, a Trecate, Via Plinio, all’interno di un appartamento, un uomo classe 1979 uccide il fratello (nato nel 1983) con dei colpi di pistola al petto per poi fuggire a bordo di una Hyundai (non conosciamo altri particolari del veicolo, modello nè colore). La vittima viveva con la madre e non sappiamo se la donna fosse all’interno o meno nel momento dell’omicidio. Era separato con due figli e di mestiere lavorava in una pizzeria. Sul posto sono intervenuti Carabinieri e Polizia Locale, i quali si stanno occupando di indagini, movente, ricostruzione dei fatti e ricerche del fuggitivo. Ancora un brutto fatto di cronaca sul territorio novarese dopo i trascorsi delle scorse settimane. Auguriamo un buon lavoro alle nostre meravigliose Forze dell’Ordine.

L’area dei fatti

L’epilogo

Pare che l’uomo abbia sparato tre volte al petto del fratello e che la madre dei due fosse in casa al momento del gesto folle. Il movente potrebbe essere di matrice passionale, ascoltate alcune indiscrezioni di gente del posto ferma a curiosare durante le indagini delle Autorità Competenti. Fatto salvo l’assassino fosse scappato a bordo di una Hyundai di colore blu portando con se l’arma del delitto e, solo in un secondo tempo, i Militari dell’Arma abbiano trovato anche un coltello a bordo, lo stesso, sentendosi braccato, ha saggiamente deciso di costituirsi direttamente al Comando Provinciale di Novara. Tutto questo anche mentre la Squadra di Intervento Operativo dei Carabinieri setacciava le zone ove l’uomo poteva nascondersi. Durante le operazioni di rito da parte degli Organi preposti pare che sia stato necessario l’intervento di un’ambulanza del 118 in quanto l’assassino sia stato colto da malore. Insomma, ennesimo fatto di cronaca di forte impatto a cui Novara non era abituata ma, considerati gli avvenimenti degli ultimi mesi, speriamo non doverci allarmare o abituare ancora.

Questo slideshow richiede JavaScript.