UNA TRASFERTA INFUOCATA ATTENDE IL VOLLEY NOVARA A BUSCA

Condividi sulla tua pagina social

di Luigi Falzoni

Il Volley Novara torna sabato sera in campo per la nona giornata del campionato di serie C maschile. Il calendario assegna alla squadra di coach Zuradelli il primo big-match della stagione in trasferta, sull’infuocato terreno dell’Inalpi Busca, che occupa la terza posizione e figura tra le più accreditate pretendenti alla promozione in serie B2. I Novaresi vogliono difendere l’attuale seconda piazza o addirittura pensare al primato, considerando che la capolista Marene osserva la propria giornata di riposo.
Dopo otto giornate la situazione è la seguente.: Old Volley Marene 22, Volley Novara 20, Inalpi Busca 17, San Paolo Pmt 16, Pivielle Cerealterra 12, Pallavolo Valsusa 9, Gerbaudo Savigliano 8, Villanova 5, Pavic Romagnano 4, Unogas Cus Torino 3, Banca di Caraglio 3.
Per i ragazzi del presidente Carlo Robiglio l’impegno è sicuramente tra i più difficili, ma la classifica premette di affrontare la sfida con fiducia e serenità. Una vittoria significherebbe conquistare la vetta e distanziare un avversario diretto come Busca in maniera evidente, con la prospettiva di giocare la sfida del ritorno alla Bollini. Una sconfitta lascerebbe inalterato il ritardo dalla capolista Marene e, comunque, il Volley Novara sarebbe solo affiancato da Busca, anche se i rivali vincessero da 3 punti. Diciamo, in sintesi, che un successo farebbe letteralmente “decollare” le ambizioni novaresi, un risultato negativo non rovinerebbe l’attuale ottima posizione in graduatoria.
I Cuneesi del Busca hanno perso solamente a Marene e in casa sono imbattuti, vengono da due successi pieni con San Paolo tra le mura amiche 3-1 e a Caraglio nel derby 0-3. La società vanta trascorsi recenti illustri in B1, poi la decisione di ripartire dalla serie D e, l’anno scorso, la promozione in C. L’organico è stato rinforzato con ottimi elementi. Il palleggiatore Matteo Coscione, esponente di una vera dinastia di registi, vanta esperienza in B1 ed è un autentico lusso per l’attuale categoria, così come il libero Garro, ex bandiera di Villanova. Poi ci sono gli esperti Mulatero e Armando, entrambi giocatori con un passato in B2 e B1. Il resto della squadra è di buona levatura con alcuni giovani interessanti come il “figlio d’arte” Andrea Salomone. Punto di forza della compagine è comunque l’asse costituito dal libero Garro, pronto favorire le giocate, spesso smarcanti, del palleggiatore Coscione. Si tratta di una coppia che può “fare la differenza”.
Novara affronta il primo esame in trasferta contro una candidata alla promozione. Per tornare con un risultato positivo serve una prestazione impeccabile.
L’allenatore Zuradelli è tranquillo ma determinato “Non conosco direttamente gli avversari che sono, come dicono la classifica e l’organico, una formazione in grado di puntare alla promozione. In casa hanno sempre vinto da 3 punti e fuori perso solo con la capolista. Dico che sono anch’io curioso di vedere come reagiremo alla prima sfida contro una grande, lontani dalla nostra Bollini. Abbiamo i mezzi per ben figurare, se giocheremo al meglio delle nostre possibilità. Poi toccherà agli avversari dimostrarsi più bravi e, in questo caso, tanti complimenti. Dai miei ragazzi mi aspetto una partita concentrata e coraggiosa per dimostrare che l’inizio di campionato positivo può diventare la base per una stagione da protagonisti.”

SETTORE GIOVANILE
Giornata di riposo per le formazioni “più grandi” che riprendono il cammino domenica 16 dicembre.
Apre l’under 15 di Rigamonti e Battaglia che, alle ore 11,00, ospita alla Fornara la modesta Occhieppese, fanalino di coda della classifica.
L’Under 17 di Zuradelli viaggia a Montanaro, presso Chivasso, e rende visita alla terza della graduatoria che in casa ha perso solo con Cuneo, strappando un set. All’andata Novara vinse 3-1, ripetersi significherebbe migliorare l’attuale sesto posto che vale comunque l’accesso alla seconda fase.
Deve tornare alla vittoria l’under 19, sempre guidata da Zuradelli, con Venaria nella penultima gara del girone di qualificazione. Solo un successo pieno da 3 punti consentirebbe di guardare con residue speranze al turno conclusivo per accedere alla fase “top” del campionato.
Domenica 9 dicembre l’attenzione era tutta per l’under 14 di Cipriano impegnata alla Bollini nel terzo concentramento del girone regionale. I Novaresi hanno esordito con un rotondo successo 3-0 sui tradizionali rivali dell’Altiora Verbania. Nella successiva sfida con il più quotato Parella Torino i padroni di casa partono molto bene aggiudicandosi con sicurezza il primo set. Poi troppo errori al servizio costringono i Novaresi alla resa di misura nelle due restanti frazioni. Il buon bottino di 4 punti su sei in palio spinge la rinnovata formazione under 14 del Volley Novara a quota 6 in classifica generale, una posizione a metà graduatoria che è positiva considerando l’età media del gruppo, inferiore a molte rivali. Si torna in campo il 13 gennaio, ancora alla Bollini, per affrontare le temibili Novi Ligure e Pivielle, ma i ragazzi sono crescita e possiamo aspettarci altre soddisfazioni.