Univesità – Parisi Dice NO

Condividi sulla tua pagina social

Università Piemonte orientale

Il professor Pirisi, preside eletto della facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute, ha deciso di rinunciare alla nomina dopo l’Ordinanza del Tribunale Amministrativo Regionale del 30 luglio, che, accogliendo un ricorso presentato da nove docenti della Facoltà, ne aveva sospeso l’efficacia. Si ricorderà che durante le elezioni, svoltesi il 5 maggio, una ricercatrice non aveva potuto esercitare il diritto di voto. Il Rettore aveva rinviato tutti gli atti alla Commissione elettorale; essa aveva deciso di riesaminare le schede e aveva deliberato che il problema del quorum fosse superato e che le elezioni potessero essere considerate valide. Il rischio conseguente alla decisione del T.A.R., non ancora definitiva, era quello di lasciare la Facoltà senza Preside per un tempo imprecisato. Ciò ha indotto il professor Pirisi a rinunciare alla nomina, nell’intenzione di «contribuire a rendere possibile la tempestiva indizione di nuove elezioni», pur dichiarando la sua disponibilità a ricandidarsi. Il Rettore ha così revocato il provvedimento e ha disposto che la Facoltà «si adoperi per procedere con il rinnovo dell’intera procedura elettorale relativa all’elezione del Preside per il triennio 2010-13». Il Consiglio di Facoltà si riunirà martedì 21 settembre, esaminerà la situazione venutasi a creare e prenderà gli opportuni provvedimenti. «Sono molto grato al Professor Pirisi del nobile gesto che ha voluto fare in una situazione così complicata», commenta il rettore Garbarino. «Attendiamo ora le decisioni della Facoltà, nella speranza che possa avere al più presto una nuova guida».