Violento terremoto in Albania: fino adesso trovati 7 morti, centinaia i feriti. FOTO E VIDEO

Condividi sulla tua pagina social

Fonte: Meteoweb.

Un forte terremoto si è verificato in Albania: è stato largamente avvertito anche in Italia, in Puglia, Basilicata e Campania
Un forte terremoto magnitudo Mwp 6.5 si è verificato in Albania, alle 03:54:11, ad una profondità di 10 km.
L’evento, localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma, è stato largamente avvertito anche in Italia, in PugliaBasilicata e Campania.

In base alle segnalazioni giunte al servizio “Hai Sentito il Terremoto” dell’INGV, il sisma è stato avvertito nel nostro Paese soprattutto a Bari, Lecce, Brindisi, Napoli, Matera, Nardò, Monopoli, Martina Franca, Francavilla Fontana.
Tanta paura anche in tutti i Paesi vicini dei Balcani occidentali, in particolare Macedonia del Nord, Montenegro e Serbia. I media locali non parlano per ora di danni, ma riferiscono di timori e apprensione nelle popolazioni interessate. Il sisma si è sentito in modo particolare a Skopje e Podgorica, capitali macedone e montenegrina, città molto vicine all’Albania, ma anche in Serbia e Kosovo la gente ha avvertito la forte scossa.

Dopo la forte scossa sulla costa nord dell’Albania, i media locali riferiscono di gente scesa in strada in preda al panico, numerosi danni agli edifici e di molte persone giunte in ospedale con fratture e altre lesioni. Al momento si registrano circa 300 feriti e almeno 7 morti. Due donne sono state trovate morte sotto le macerie di tre palazzine crollate a Thumana, una località a circa 40 km a nord di Tirana. Un uomo è stato trovato morto sotto le macerie di un palazzo crollato a Durazzo. Sempre a Durazzo, sono stati trovati in un albergo crollato nella zona della spiaggia altri 2 corpi. A Kurbin un uomo è morto dopo essersi gettato dal balcone per tentare di mettersi in salvo.

L’evento tellurico “ha causato gravi conseguenze” e “sfortunatamente ci sono persone che hanno perso la vita,” ha confermato su Twitter il primo ministro albanese Edi Rama. “Tutte le strutture statali sono state attivate fin dai primi momenti dopo il terremoto. Stiamo lavorando intensamente per salvare ogni possibile vita in alcune zone di Durazzo e Thumane“. “È un momento drammatico in cui dobbiamo comunque mantenere la calma, stare l’uno al fianco dell’altro e affrontare questo colpo”. “Faremo tutto ciò che è in nostro potere e con i nostri grandi amici al nostro fianco supereremo questa situazione“.

L’Istituto sismologico albanese riferisce di circa 60 repliche di magnitudo tra 4.2 e 5.4 seguite alla forte scossa di terremoto magnitudo 6.5. I media locali riferiscono che in diverse città si registrano blackout e i soccorritori sono al lavoro per segnalazioni di edifici crollati.

Lo scorso 20 settembre una scossa magnitudo 5.6 aveva colpito la stessa zona danneggiando circa 500 edifici: era stato definito il più forte terremoto degli ultimi 30 anni in Albania.
Il sisma più devastante nella storia del Paese risale al 1° giugno del 1905, quando almeno 120 persone morirono a seguito di una scossa di magnitudo 6.6.

Terremoto avvertito in Puglia, nessun danno

“Alle 03:53 c’è stata questa lunga scossa che ha svegliato tutta la Puglia e parte della Campania. Dalla protezione civile non risultano al momento danni di nessun tipo, neanche lievi. Stiamo valutando. Ho sentito il Sindaco di Tirana dice che stanno facendo delle verifiche. Allo stato attuale almeno in Puglia non ci sono fatti di enorme rilevanza. Stiamo cercando di capire cosa è accaduto in Albania. Una scossa così, a parte il terremoto del 1980, non me la ricordo“: lo ha dichiarato il governatore Michele Emiliano, intervenuto poco dopo le cinque ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.
“La scossa di terremoto delle ore 03:54 è stata avvertita in provincia di Bari, Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto. Dalla sala della protezione civile della Regione Puglia non risultano allo stato segnalazioni di danni in Puglia. Vi aggiorno se emergeranno fatti rilevanti,” ha scritto su Twitter il governatore.

Ai centralini dei vigili del fuoco sono giunte centinaia di telefonate da parte di persone spaventate, svegliate in piena notte dalle vibrazioni. Oltre 300 segnalazioni sono giunte solo alla sala operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco di Lecce, la maggior parte delle quali dallo stesso capoluogo.

Terremoto Albania, in Basilicata e Marche molte telefonate ai Vigili del fuoco

Dopo la forte scossa di terremoto in Albania, la notte scorsa in Basilicata, in particolare in provincia di Matera, sono state numerose le telefonate giunte ai Vigili del fuoco, soprattutto per avere informazioni. Finora non sono stati segnalati danni a cose e persone.
Il sisma è stato avvertito anche in alcune località della costa marchigiana: telefonate da Grottammare e San Benedetto del Tronto sono arrivate ai vigili del fuoco di Ascoli Piceno per segnalare il fatto e chiedere informazioni. Non risultano danni.

Terremoto in Albania, “non risultano italiani coinvolti”

Questa mattina abbiamo attivato l’Unità di crisi della Farnesina, che sta monitorando l’eventualità che ci possano essere italiani coinvolti. In questo momento non risulta, e non risultano segnalazioni alla nostra centrale operativa“: lo ha affermato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenuto ad Agorà su Rai 3.

Terremoto Albania: in arrivo aiuti, aerei da Italia e Grecia

Protezione civile: in partenza team italiano per l’Albania

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SCOSSA

I SOCCORSI