Volley, D femminile : ILCRI “PERFETTA” NELL’ULTIMA GARA INTERNA

Condividi sulla tua pagina social

ILCRI SERVICE Novara – S. Francesco al Campo 3-0 ( 25/16, 25/11, 25/14 )

ILCRI SERVICE Novara: Andreoni (6), Oliva(1), Pecnich, Borriello (10), Oldani (11), Andorno (9), DiBernardo (L), Boggio, Mannella (L), Di Carlo. All. Mauri, Prandi.

S. Francesco al Campo: Canali, Nicolino, Marchetto, Valentino, Garofano, Geninatti, Aimone, Costa,Pregnolato, Ferrarese, Marchis, Savant Levra (L), Bausano (L). All Fontana, Vottero.

2 maggio – Una gara “perfetta” quella portata a termine da ILCRI Service Novara sabato alla“Fornara” incorniciando una prestazione veramente maiuscola, a testimonianza di maturità conseguita sul campo, indipendentemente dagli esiti finali di stagione. Maturità che ha portato DiBernardo e compagne ad aver ragione di tutte le formazioni che si sono presentate alla “Fornara”negli ultimi due mesi : Teamvolley Biella, Allotreb Torino, Asystel e S. Francesco. Le azzurre si

congedano quindi nel migliore dei modi da quel pubblico che non ha mai fatto mancare loro uncaloroso supporto, anche nei momenti di grande difficoltà. Gara “dentro o fuori” per ILCRI, di vitale importanza per poter continuare a sperare o seppellire un’intera stagione, curata nei dettagli dai tecnici Mauri e Prandi e con grande dedizione e sacrificio da parte delle atlete, che hanno avuto il merito di saputo tenere alta concentrazione e condizione fisica anche in questo finale di stagione.

Servivano 3 punti, e poco importa se dall’altra parte della rete si presenta un avversario che ha più punti in classifica; alla “Fornara” chi vuole bottino pieno, se

lo deve guadagnare, come vuole la natura dello spirito sportivo. Ad affrontare un avversario piuttosto rimaneggiato, comunque accreditato di 7 punti in più rispetto alle novaresi, sono scese in campo per ILCRI Service Novara, Andreoni

opposta ad Oliva in regia, Panzarasa e Borriello al centro, Oldani e Andorno in banda e Di Bernardo libero. Alle padrone di casa è riuscito proprio tutto. Attacchi con elevate percentuali di successo di tutte le atlete, battute profonde che hanno costretto le ospiti ad un palleggio scontato, muri attenti ed una buona ricezione che ha permesso di attivare efficacemente i centrali. Questo il giusto mix di una ricetta vincente per un primo set vinto a 16, un secondo set ad 11 ed un terzo a 14 punti, in meno di un’ora. Qualche “recupero” da applausi e qualche pregevole giocata stanno ad indicare che le ragazze dell’ILCRI Service Novara, in questa categoria, hanno fatto grandi passi avanti. Qualche decisione discutibile, in un paio di circostanze, ha fatto alzare i toni del pubblico ospite sopra il livello di guardia ma la superiorità delle azzurre, in ogni fondamentale, è stata schiacciante e comunque indiscutibile. Tre punti importantissimi in chiave salvezza, che potrebbero non bastare, ma che lasciano ben sperare per l’ultima gara in programma sabato contro un Pavic obbligato a vincere per non avere rimpianti, ma in balia del risultato di Bellinzago. L’impresa di fare punti a Romagnano risulta quindi proibitiva ma le ragazze dell’ILCRI hanno dimostrato di essere in grado di suscitare grandi emozioni e piacevoli sorprese. Ad una giornata dalla fine, ILCRI Service è a quota 29 punti, al quint’ultimo posto per differenza gare vinte su Gattinara, che avrà però il vantaggio di potersi rifare nell’ultima giornata facendo visita a Castelletto.