A.S.H.D. NOVARA – FESTA DI DI NATALE

Condividi sulla tua pagina social
A.S.H.D. NOVARA

A.S.H.D. NOVARA

Si è svolata nei locali della Zona Logistica Veveri dell’Areonautica la Festa  di Natale dell’A.S.H.D. NOVARA, che da molti anni è l’occasione per riunire  atleti, iscritti e familiari, soci, amici e sostenitori in occasione delle  Festività Natalizie. Quest’anno  cade anche il 30° anno della fondazione della  Associazione che sono stati suggellati da tre eventi significativi già durante  l’anno. Innanzitutto l’organizzazione dei Campionati Italiani di nuoto, poi la realizzazione del filmato “Tre storie per raccontare trent’anni di attività” a  cura del regista novarese Vanni Vallino e infine il rwegalo più importante: la  costruzione della nuova sede che amplierà le prospettive a tutti i disabili di  Novara che vogliono cimentarsi nell’attività sportiva, fisico motoria e ricreativa culturale. Alla Festa erano presenti tutte le principali Autorità cittadine: il Prefetto Amelio, il sindaco di Novara Silvana Moscatelli protagonista di un toccante intervento nel qual ha ricordato i suoi trascorsi come volontaria dell’A.S.H.D. e ha sottolineato come la solidarietà e il calore  umano aiutano l’uomo nelle difficolta. Interventi anche da parte degli Assessori Canelli e Contaldo. Al termine il Presidente della Fondazione De Agostini Roberto Drago il quale ha testimoniato l’intervento della Fondazione che presiede per la realizzazione della nuova Sede. Si è proceduto con l’assegnazione delle benemerenze per i meriti acquisiti durante l’anno sportivi. Il Premio di atleta dell’anno è andato a Vincenzo vitale con la seguente motivazione: “per il costante impegno dimostrato durante l’anno 2010, che ha portato alle 3 medaglie conquistate ai Campionati Italiani Assoluti Targa Para-Archery di Tiro con l’Arco svoltisi a Poggibonsi (SI) lo scorso luglio: ORO nella Squadra Mista, ARGENTO nella Squadra Maschile cat.W2, ARGENTO negli Assoluti di Squadra Maschile. Questi eccellenti risultati ottenuti, sono il frutto di un caparbio lavoro portato avanti con grande tenacia, nonostante le cure sopraggiunte e obbligate di dialisi settimanali” Premio di volontario dell’anno per il tecnico di equitazione Giulia Rebecchi che da anni affianca Rodolfo Braga nella conduzione della squadra agonistica di equitazione. Le motivazioni sono state: Giulia Rebecchi nasce a Milano il primo maggio del 1975. Ancora giovanissima scopre il cavallo e questo incontro determinerà un significato profondo a tutta la sua esistenza. Percorre con passione la strada della sua formazione equestre, passando dai pony, dove ottiene un quinto posto individuale ed un secondo a squadre nei Campionati Europei, ai cavalli, per proseguire la sua carriera agonistica in Concorso Ippico e soprattutto in Completo, con lusinghieri risultati anche in competizioni di carattere internazionale. Non tralascia gli studi, conseguendo la Maturità Artistica, è attratta per curiosità ed inclinazione da alcune discipline e filosofie orientali e ormai da tempo svolge con serietà ed impegno la sua attività commerciale. Avuto modo di conoscere la realtà dell’handicap e la nostra Associazione, abbraccia con entusiasmo questa nuova esperienza, affiancando con costanza e tenacia il nostro tecnico di equitazione, acquisendo via via le necessarie competenze e relative qualifiche, alle quali aggiunge doti innate di grande sensibilità. Progressivamente ha dimostrato di sapersi gestire in proprio e quest’anno ha condotto la nostra rappresentanza ai Campionati Italiani Fisdir, ottenendo tre ori, un bronzo ed il titolo di miglior squadra partecipante.” La manifestazione si è conclusa con la consueta distribuzione dei regali avvenuta tra balli e canti natalizi.