Al Senato il sì al ddl anti corruzione

Condividi sulla tua pagina social
senato

senato

Il mese di aprile è stato un mese importante sul fronte dell’anticorruzione. Il Senato, infatti, ha finalmente approvato il disegno di legge presentato dal Presidente Grasso per combattere la corruzione, sancendo un passo importante per la credibilità delle istituzioni e della buona amministrazione. Come “braccialetto bianco”, dopo aver aderito all’iniziativa “Riparte il futuro” lanciata da Libera e Gruppo Abele, esprimo soddisfazione per un dispositivo che, tra le tante misure importanti, reintroduce il reato di falso in bilancio. La proposta di legge, che mi vede tra i firmatari, torna ora alla Camera. Il capogruppo del Partito Democratico, Luigi Zanda, ha spiegato bene la portata di questo passaggio molto atteso: “L’impegno contro la corruzione è un imperativo etico, ma anche un passaggio necessario per favorire la ripresa economica”. Il lavoro dei Senatori PD non finisce qui, ma continua nella definizione di un nuovo codice degli appalti e per costituire una commissione d’inchiesta sul fenomeno della corruzione.