Amministrative Novara: comunicato Arnoldi, Giuliano, Monteggia, Andretta

Condividi sulla tua pagina social
Isabella Arnoldi - Consigliere Comunale Novara Lega Nord

Isabella Arnoldi – Consigliere Comunale Novara Lega Nord

L’ufficializzazione di una candidatura a Sindaco per le amministrative di Novara 2016 da parte della Lega Nord di Novara non cambia nulla rispetto a quanto già era noto. Peraltro si tratta del medesimo nominativo che già era stato imposto in altre occasioni e fortemente avversato anche dagli altri partiti del centrodestra novarese. Che vi sia stato un chiarimento interno al movimento ci fa ovviamente piacere, ma non sposta per noi i termini della questione in merito alla possibilità di individuare una candidatura unitaria che possa credibilmente avversare la compagine di centrosinistra alle prossime elezioni. Il fatto poi che la Lega abbia già dichiarato di escludere un ricorso alle primarie, chiudendo ad ogni possibilità di confronto, ci convince ulteriormente del percorso che abbiamo avviato che, al contrario, intende aprire un dialogo con la città, senza alcuna imposizione o ingerenza esterna. Una posizione peraltro che ci stupisce, visto che lo stesso segretario Salvini ha in più occasioni dichiarato che qualora non si arrivasse ad individuare una candidatura unitaria (come nel caso di Novara) il ricorso alle primarie sarebbe la strada da percorrere. Evidentemente a Novara la Lega spera ancora in una “investitura” dall’alto, come se la città non fosse in grado e non avesse le risorse per scegliere da sola. Noi crediamo fermamente non sia così. Crediamo che in questa città vi siano donne e uomini liberi in grado di determinare, attraverso un percorso partecipato, i destini futuri di Novara. Crediamo altresì che l’area alternativa all’attuale amministrazione di centrosinistra sia ben più ampia rispetto a quella circoscritta dei simboli e delle segreterie di partito.

Per questo abbiamo lanciato la proposta di costituire un movimento civico che prendendo spunto dalla nostra presenza in consiglio comunale, intende costruire un momento assembleare per individuare i punti nodali di un programma di governo della città, realmente alternativo a quanto proposto dall’amministrazione Ballarè. Un movimento civico che come è auspicabile, arrivi ad esprimere una candidatura unitaria (coinvolgendo anche gli altri soggetti in campo), attraverso il percorso democratico delle primarie. Isabella Arnoldi, Riccardo Monteggia, Raimondo Giuliano, Daniele Andretta