ASD VOLLEY NOVARA 3-0 contro Acqui Terme

Condividi sulla tua pagina social
ASD VOLLEY NOVARA

ASD VOLLEY NOVARA

Non si lascia sfuggire nemmeno un set. Nella quattordicesima giornata di campionato di serie C, prima di ritorno, Il Volley Novara fa risuonare nel palazzetto di Acqui Terme un netto 3-0 contro la formazione di casa, la Negrini Gioielli Valnegri Pneumatici, bissando i punti dell’andata. La marcia continua, i punti ora sono 34,sempre -2 dalla capolista Biella, la seconda posizione è ben salda. In campo il solito sestetto: Fracassina alla regia, Morandi e Giacobbo al centro, Crusca, Pagani e Malgrati in banda e Baccin libero. Avvio equilibrato, i primi tentativi di fuga novarese vengono smorzati dagli avversari (7-8). Acqui rimane lì, ma sul 9-9 si ferma, cambio palla e Novara parte con Giacobbo che firma il primo allungo significativo (9-14). I ragazzi di Ceriotti rispondono, ma il divario non diminuisce, i punti aumentano da entrambe le parti (19-25). Battuta casalinga, ma il cambio palla è immediato: tra ace (3) e scelte mirate per mettere in difficoltà la ricezione avversaria Pagani al servizio regala alla squadra un filotto di otto battute. Il nuovo cambio arriva sull’1-9. Dato il momento di tranquillità Adami ne approfitta per qualche cambio e parte con un doppio: Bianchini per Pagani e Sganzetta per Fracassina; Baccin dopo viene sostituto da Cremona. Entrano poi Turcich per Malgrati e sul finale Mollo per Morandi. Con il sestetto rivoluzionato la situazione non cambia, la squadra è incisiva, pecca nel consegnare punti agli avversari su errori evitabili, ma smette in fretta (13-25). Degli ultimi entrati solo Cremona rimane in campo fino alla fine, gli altri rientrano nel corso del set. Questa volta la mancata concentrazione non si prende gioco della squadra: se all’inizio la formazione sembra rimanere sempre vicina ad Acqui (4-5), concedendosi qualche errore di troppo in battuta (10-10), Giacobbo dà il buon esempio e i compagni lo seguono. Mollo prima, Bianchini poi, la differenza inizia a farsi sentire (12-15). Acqui prova ancora, ma è costretta ad inchinarsi (15-25). Il presidente Roberto Crapa: «Sono molto soddisfatto della partita di questa sera, – ha detto – nulla da sottolineare ai ragazzi, tutti in campo hanno risposto molto bene, sono stati sereni e tranquilli dall’inizio alla fine e questo ha sicuramente influito sulla concentrazione della squadra; è stata una buonissima prestazione».