Baseball Novara: a Senago si interrompe la striscia negativa

Condividi sulla tua pagina social
 baseball novara

baseball novara

Dopo ben 6 sconfitte consecutive si è arrestata a Senago la striscia negativa del Baseball Novara che torna a casa dalla trasferta in terra lombarda con un pareggio nel doppio confronto contro il Senago Milano United che fa più morale che classifica. L’Oltretorrente, infatti, la formazione che precede i piemontesi al penultimo posto del girone A della serie A federale, ha strappato un successo interno contro il Cus Brescia e si mantiene a due partite di distacco, mentre le altre avversarie, a un turno dal giro di boa del campionato, sembrano già piuttosto distanziate. A guidare la classifica ci sono Paternò e Bollate: i siciliani, in grande condizioni di forma, hanno spazzato via il Crocetta Parma con due chiare affermazioni, mentre i bollatesi hanno dovuto dividere la posta contro il Collecchio, ovvero i prossimi avversari dei novaresi sabato venturo al Provini. Le due partite di domenica hanno avuto un andamento simile, con i lanciatori vincenti a tenere a freno le mazze avversarie consentendo ai propri attacchi di siglare i (pochi) punti vincenti nell’arco dei match. Nel primo incontro il pitcher di casa Stefano Grassi, rilevato dopo 5,2 inning dal closer Jacopo Piccini, ha concesso 4 valide ai novaresi (di cui 2 al solo Andrea Caglieris), incapaci tuttavia di sfruttare i frequenti passaggi a vuoto del partente locale, artefice di 5 basi per ball e 4 lanci pazzi. Solo all’8° ripresa, grazie a un doppio di Tejada, portato a casa da Tealdi, il Novara cancellava lo 0 dal tabellone, ma i lombardi avevano già marcato ben 5 volte, con un big inning da 4 punti al 5° quando il partente Simone Visentin, autore sino a quel momento di un’ottima prova, subiva un repentino calo e concedeva ben quattro valide a Milani, Banfi, Hernandez e Realini e commetteva un errore su un pick off oltre a un lancio pazzo. Il 5 a 1 finale non dava quindi adito a recriminazioni. Totalmente diverso l’andamento del secondo match, con l’italo-americano Brent Buffa a riuscire finalmente a portare a casa un successo dopo una serie incredibile di straordinarie prestazioni mai culminate con l’affermazione. I milanesi non riuscivano mai a impensierire veramente il lanciatore ospite, che in 9 inning completi lasciava solo 4 valide, 1 base per ball e un colpito a fronte di 10 strike out eseguiti e nessun punto concesso. Il Novara, invece, riusciva a marcare con continuità al 2° (1 punto), 5° (2), 7° (1) e 9° (1) inning, sfruttando la buona vena dei primi quattro battitori del line up, in particolare Jeremy Castro e Gabriele Tealdi, 3 su 5 la loro media, e una difesa di casa piuttosto allegra che con 4 errori non assisteva al meglio il partente Gargamelli e i rilievi Vialetto e Marzullo: 5 a 0 il risultato finale che dà un po’ di fiato alla truppa di Richard Macias. Intanto negli altri tornei a cui la squadra novarese sta prendendo parte, doppia affermazione per i Typewriters Baseball Novara contro i Sanus Ager di Senago nel campionato amatoriale di softball lombardo (15 a 3 a 10 a 4 i parziali), mentre l’under 18, impegnata nell’amatorial indipendent league avevano sconfitto per 19 a 0 gli Angels Biella ed erano attesi dagli Homeless Cernusco. Turno di riposo per l’under 21, reduce dalla vittoria per 6 a 1 a Settimo che l’aveva riportata in testa alla classifica, e che scenderà in casa contro il Vercelli questo mercoledì.