BASKET C REGIONALE – GALLIATE VINCE CONTRO BCN NOVARA

Condividi sulla tua pagina social
Basket Galliate

Basket Galliate

di Roberto Bignoli

GALLIATE – NOVARA 82-74 (21-15, 44-41, 63-55)

GALLIATE: Talpo 3, Bolla n.e., Schifano 27, Werlich 11, Malgarini, Gallina 5,
Frasisti 8, Raffaello 11, Susnjar 15, Bruni 2. All.Sguazzotti. 

NOVARA: Morganti 16, Pecnich n.e., Vannicola, Slavazza 2, Franchini 25, Brugo 2,
Pozzati, Mancin 2, Sarto 15, Dourafei 12. All.Morganti.
 
Arbitri: Bisacco di Valenza e Merlino di Valenza.
 
E’ il derby che, come ogni derby, raccoglie situazioni e stati d’animo extra-sportivi per giocatori e tifosi. Per Galliate, dopo tre stop consecutivi, è la partita del ritorno alla vittoria che riporta i “galli bianco-verdi” a centro classifica con 6 punti. Per Novara, con l’ennesima sconfitta sul parquet di Galliate, è la sentenza che lascia i gaudenziani all’ultimo posto della classifica. Per Schifano, match winner del Galliate con 27 punti personali, è la conferma delle qualità del giocatore concreto e costante nel rendimento. Per Franchini, miglior realizzatore del Novara, è la soddisfazione per l’ottima prestazione con 25 punti personali con 4 centri dalla linea da tre. Per il croato Susnjar, Martin-Martin per tutti i piccoli fans, è la conferma di quanti falli impuniti si possono subire in queste categorie, ma il gigante è buono…  Per il “galletto” Talpo (classe 1993) sono i primi 3 punti a referto nella categoria e l’uscita per cinque falli a riprova dell’intensa prestazione. Per l’under Bruni (classe 1992), sono i primi 2 punti realizzati nella partita d’esordio con i colori del Galliate. Per il galliatese (di nascita) Sarto, l’eterno “figliol prodigo” tornato e ripartito da Galliate in pochi mesi, è la mancata occasione per dimostrarsi un “campione”, si presenta con un centro dalla linea da tre, gioca a sprazzi, ma chiude la partita usando il medio verso il pubblico: “censura”, nient’altro. Per la cronaca della spigolosa partita, salvo il 0-7 iniziale subito riportato a 9-7 dai ragazzi di Sguazzotti, è sempre stata in mano ai galliatesi che hanno chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco 21-15. Nella seconda frazione i novaresi hanno rosicchiato 3 punti portandosi negli spogliatoi sotto di solo 3 lunghezze. Nel secondo tempo i galliatesi hanno condotto ad elastico la partita chiudendo la terza frazione di gioco sul 63-55 e mantenendo il vantaggio fino alla sirena lunga che ha sancito la vittoria dei bianco-verdi per 82-74. Nel complesso l’incontro non è stato tecnicamente esaltante e la coppia “in nero” non ha saputo smorzare tempestivamente gli animi in campo fischiando poco e rischiando di far degenerare la partita. Per vedere del buon gioco è necessario tutelare i giocatori tecnicamente dotati sul parquet e mandare sul ring i picchiatori, ma quello è un altro sport.