Borgomanero: … assicurazione “casalinghi”

Condividi sulla tua pagina social

casalingaDal mese di marzo 2001 è diventata obbligatoria l’iscrizione all’Inail di tutti coloro che, uomini o donne, hanno una età compresa tra i 18 e i 65 anni e svolgono in modo abituale ed esclusivo e senza vincoli di subordinazione, il lavoro domestico per la cura dei componenti della famiglia e dell’ambiente in cui dimora il nucleo familiare.

Tutto ciò ottemperando ad una legge, la 493 del 1999 “Norme per la tutela della salute delle abitazioni e istituzione contro gli infortuni domestici”. Questa prevede l’iscrizione gratuita per le categorie economicamente più deboli. In pratica l’iscrizione ha un costo di 12,91 euro all’anno, deducibile ai fini fiscali.

Lo Stato si farà carico  del “premio” di coloro che presenteranno i seguenti requisiti:

–        un reddito annuale lordo di 4.648,11 euro;

–        nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9.296,22 euro all’anno;

Per chi rientra in queste categorie è sufficiente compilare un’autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti reddituali di esonero.

Per ulteriori informazioni:

• Numero verde 803.164; • www.inail.it;  • Associazioni delle Casalinghe:

DonnEuropee Federcasalinghe 06 68806804 – 800.170991;

Movimento Italiano Casalinghe – MOICA 030 2006951

Sindacato Casalinghe Lavoratrici Europee – SCALE UGL 06 32482242