Borgomanero, orari slot: il Consiglio di Stato dà ragione all’ordinanza sindacale

Condividi sulla tua pagina social

slotLa quinta sezione del Consiglio di Stato, con sentenza del 1 agosto 2015 (n° 3778) dà ragione all’ordinanza dei Sindaci che limita gli orari di accensione e di spegnimento  delle “slot machine”, durante gli orari di apertura degli esercizi in cui  sono installate.

Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Borgomanero Anna Tinivella che ha firmato il 15 giugno scorso l’ordinanza che regolamentava gli orari di accensione delle slot machine (9-12, 18-23) presenti nei vari locali in Città.

‹‹La sentenza del Consiglio di Stato – ha sottolineato il Primo Cittadino – conferma la validità della nostra azione amministrativa, tesa ad evitare possibili danni sociali che queste ‘slot machine’ stanno producendo nella Società e in tanti cittadini più o meno giovani ››. Conclude poi il Sindaco ‹‹questa sentenza rafforza la nostra convinzione di aver intrapreso la strada giusta per il bene della collettività; l’ordinanza varata lo scorso giugno, frutto di un lavoro corale dell’Amministrazione, vuole essere un messaggio anche per altre realtà viciniori ››.

Nella sentenza si legge inoltre che la Corte Costituzionale ha esteso la possibilità di imporre distanze minime, della distribuzione sul territorio delle sale da gioco, rispetto ai luoghi sensibili (scuole, chiese ad esempio).