Capriolo sfonda parabrezza e causa incidente stradale a Fara Novarese

Condividi sulla tua pagina social
capriolo ferito a Fara novarese

capriolo ferito a Fara novarese

In Provincia di Novara spesso gli ungulati sono i protagonisti di investimenti stradali che causano incidenti e rallentamento del traffico. Questi animali selvatici attraversano l’autostrada e le strade provinciali in cerca di nuove aree dove cibarsi o perché spaventati. Questa volta un Capriolo adulto femmina a Fara Novarese (No) ha attraversato la SP 20 al km 3+900 verso le ore 8.30 del mattino del 17 novembre, sfondando il parabrezza di un auto in transito. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno immediatamente contattato gli Agenti della Polizia Provinciale in servizio. L’animale ferito presentava un evidente trauma da impatto ma non aveva ferite e perdite ematiche o tagli. Probabilmente la grossa stazza e la posizione d’impatto l’hanno preservata. Gli Agenti Provinciali dopo gli adempimenti di rito hanno trasportato il Capriolo presso il centro di sosta temporanea animali selvatici dell’ ANPANA Novara affidandolo alla Guardia Ecozoofila Leoni B. in attesa dell’arrivo del medico Veterinario Ufficiale ASL NO che ha eseguito i primi accertamenti (visita clinica) sull’animale. Incapacità ad alzarsi, debolezza e trauma hanno fatto sì che si disponesse in tempi brevi l’inoltro presso il CRAS Wwf di Vanzago (Mi) convenzionato con la Provincia e ANPANA Novara. Due Guardie Ecozoofile Ragusa F. e Bertone P. hanno immediatamente allertato il centro di recupero e predisposto ed eseguito l’adeguato trasporto con urgenza. Ulteriori accertamenti hanno valutato mancanza di equilibro, tremiti testa, trauma cranico, depressione ed evidente stato di shock. Ricoverata in ambiente adeguato è tutt’ora sottoposta a terapie. Il lavoro di equipe svolto dal momento dell’arrivo dei Carabinieri fino al ricovero ha permesso a tutti gli attori coinvolti di svolgere il proprio ruolo nel migliore dei modi