Carabinieri di Novara: un arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti

Condividi sulla tua pagina social
carabinieri

carabinieri

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Novara, nell’ambito dei controlli predisposti e finalizzati ad combattere il consumo di droghe tra i giovani novaresi nella zona della stazione ferroviaria del capoluogo, hanno arrestato l’altra sera in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti M.O., cittadino novarese classe 1965, disoccupato, pregiudicato. Da tempo il personaggio era pedinato dal personale della squadra antidroga poiché segnalato da più fronti come possibile rifornitore locale di sostanze droganti cd. “leggere”. E’ bastato un comportamento sospetto, alla fine del servizio di pedinamento a far ritenere il possesso dello stupefacente. Perquisito, è stato sorpreso a detenere oltre 800 dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di quasi 700 grammi che avrebbero fruttato diverse centinaia di euro al mercato clandestino  La droga era divisa in diverse buste di plastica pesate con un bilancino di precisione e custodita con materiale vario atto al confezionamento delle dosi.  Associato presso la locale Casa Circondariale, al M.O., in successiva sede di convalida dell’arresto, sono state applicate dal GIP del Tribunale di Novara le misure cautelari dell’obbligo di dimora a Novara, della presentazione quotidiana alla P.G. e del divieto di uscire nelle ore notturne.