Carabinieri: operazione «Prometeo The Final Cut»: arresti per associazione a delinquere e furti in abitazione

Condividi sulla tua pagina social

Si e’ conclusa l’ultima fase dell’ operazione “Prometeo”, condotta dai Carabinieri di Novara, che ha permesso l’esecuzione di ordinanze di custodia cautelare a carico di 6 persone ritenute responsabili, tra l’altro, di associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione del bottino di numerosissimi furti (compiuti o tentati) in abitazioni del Piemonte, della Lombardia e della Liguria, verificatisi tra il 2016 ed 2018. Le tre prime fasi dell’operazione, concluse nel febbraio e nel settembre 2017 nonche’ nel febbraio 2018, avevano gia’ portato all’arresto di 35 persone per fatti analoghi. Le prove raccolte in queste fasi contro le “batterie” di ladri sono state le fondamenta dell’odierna indagine che ha colpito il livello superiore ovvero la ricettazione e la commercializzazione della refurtiva. Le indagini, partite dal sequestro di una fonderia clandestina individuata in via Giacosa di Milano nel marzo del 2016, ove i monili rubati venivano fusi in lingotti artigianali per poi essere rivenduti, hanno portato infine al campo nomadi di via Bonfandini di Milano ove, nelle prime ore odierne, sono stati arrestati, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Milano, i capi di un sodalizio criminale composto da “sinti” di origine abruzzese egemone in quella porzione di territorio.