Caso “ginecologo” arrestato: la Dottoressa Passoni della Polizia di Stato chiarisce l’equivoco creatosi a Borgomanero

Condividi sulla tua pagina social
POLIZIA POSTALE

POLIZIA POSTALE

“Mi è giunta voce che a Borgomanero alcune persone male informate hanno confuso il ginecologo arrestato a Novara per violenza sessuale, con un omonimo che svolge medesima professione a Borgomanero.
Ovviamente tengo a precisare, seppure mi sembra superfluo in relazione ai dati forniti in sede di conferenza stampa, che il ginecologo di Borgomanero nulla ha a che fare con la vicenda che ha portato all’arresto del suo collega omonimo.”