Con la “Zombie Walk Novara” la città si tinge di rosso

Condividi sulla tua pagina social

_ZombiesSabato 3 ottobre la prima edizione della manifestazione organizzata dal gruppo informale Horror Horror Horror in collaborazione con l’associazione V-Events

Novara, 29 settembre 2015 – Nei prossimi giorni Novara si tingerà di rosso, rosso sangue. Nella serata del 3 ottobre, col favore delle tenebre, andrà infatti in scena la prima edizione della “Zombie Walk Novara”, la manifestazione organizzata dal gruppo informale Horror Horror Horror in collaborazione con l’associazione V-Events.
La zombie walk, o camminata dei non morti, è una rappresentazione teatrale itinerante nella quale gli attori, sconosciuti ma accomunati dalla stessa passione, si riuniscono e recitano un copione mai scritto con armonia e pathos indescrivibili. Gli organizzatori, reduci dalla Walk di Bologna 2014, hanno voluto ricreare questo scenario apocalittico nelle vie del centro novarese proprio per la particolarità e la bellezza architettonica della città, certi che uno sfondo tanto suggestivo sia il coronamento di una recita così particolare.
Novara avrà il vanto di ospitare, tra le fila degli affamati morti viventi, Jana e Jeremias splendidi padrini della walk bolognese. Da 3 anni Jana, Jeremias ed il gruppo Zombie Inside organizzano camminate e mobilitano “infetti” da Bologna a Gradara; la loro presenza è sinonimo di eventi molto ben gestiti e sempre di maggior richiamo.
Per garantire un ambiente di coinvolgimento a 360°, e dar ulteriore lustro a questa giornata, durante il pomeriggio in Barriera Albertina si potrà assistere alla presentazione delle ultime opere dell’attrice/sceneggiatrice Annamaria Lorusso e degli scrittori Mirko Giacchetti e Pietro Gandolfi.
Ma l’evento made in Novara suscita curiosità anche in altri campi artistici: confermata la presenza de Gli Stil Novo, band il cui genere spazia tra il rock, il pop, il blues ed il folk. Debuttano nel 2012 e nel 2015 stupiscono con l’inedito “Dylan Dog” (chitarre di Federico Poggipollini) che diviene colonna sonora del film “Freddy Vs Dylan”, del regista veneto Denis Frison, proiettato lo scorso giugno al festival del cinema horror “la Serra trema”.
Il supporto di artisti di tale calibro va a sottolineare la serietà dell’evento novarese, garantita da uno staff estremamente scrupoloso: figure preposte si occuperanno del monitoraggio e della sicurezza prima e durante lo svolgimento del corteo.
L’unico requisito fondamentale per unirsi allo spettacolo è la voglia di mettersi in gioco; sarà possibile farsi truccare durante il pomeriggio in Barriera Albertina oppure arrivare già preparati al ritrovo (ore 20, in via XX Settembre, davanti all’Insolito Gusto). Gli organizzatori ci tengono a precisare che l’evento è aperto a tutte le fasce d’età e che vuol essere, in primis, l’occasione di passare una giornata piacevole.
Riuscirà Novara a contenere il contagio?