DENUNCIATI TIFOSI DEL TORINO

Condividi sulla tua pagina social
Torino Tifosi

Torino Tifosi

Le indagini successive ai fatti verificatisi in occasione della partita “Novara – Torino” del 14 febbraio scorso svolte dalla locale DIGOS in collaborazione con i colleghi della Squadra Tifoserie della Questura di Torino, hanno consentito di identificare 15 tifosi granata ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di concorso in istigazione a delinquere, violenza a pubblico ufficiale, lesioni a pubblico ufficiale, uso di oggetti atti ad offendere e scavalcamento in occasione di manifestazioni sportive, violenza nei confronti degli addetti ai controlli dei luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive, danneggiamento, travisamento in luogo pubblico. In occasione della partita, infatti, circa 70 ultras sprovvisti di biglietto, forzando il blocco delle Forze dell’Ordine, erano riusciti a penetrare all’interno dello stadio. I successivi accertamenti, svolti anche con l’ausilio delle immagini video registrate dalla Polizia Scientifica e dall’impianto di sorveglianza dello stadio, hanno permesso, innanzitutto, di trarre in arresto il giorno successivo (trattasi di arresto differito previsto dall’art. 8 della L. 401/89) P.G., classe 83, nato e residente a Torino, per violenza nei confronti degli steward e uso di oggetti atti ad offendere. Gli accertamenti svolti nei giorni successivi hanno permesso di identificare ulteriori 15 tifosi responsabili dei reati indicati, che sono stati, al pari del predetto, denunciati e nei confronti dei quali sarà disposto, dal Questore di Novara, il provvedimento di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive (c.d. DASPO). Ulteriori accertamenti sono in corso per pervenire all’identificazione di altri tifosi responsabili degli episodi in parola. In occasione della gara, inoltre, è stato denunciato D.F.L., novarese classe 83, per possesso di artifizi pirotecnici. Anche nei suoi confronti è stato irrogato il DASPO.