Esordio casalingo positivo per la Mamy.eu contro la Sportiva Boffalora

Condividi sulla tua pagina social

Esordio casalingo positivo per la Mamy.eu contro la Sportiva Boffalora, anche se forse condito da troppa ‘sunspense’ nella fase finale della gara.

IMG_6192I ragazzi di coach Zanotti partono subito forte, portandosi anche sul più dieci dopo pochi minuti. Immediata la risposta dei lombardi, che riescono grazie a tre triple di fila a chiudere il primo quarto sotto soltanto di due lunghezze (19-17). Rimane molto equilibrata anche la seconda frazione di gioco ed il più dieci all’intervallo in favore dei biancorossi è frutto soprattutto dei numerosi rimbalzi in attacco e delle conseguenti seconde chances al tiro a disposizione.

Buona parte del terzo quarto è in mano alla Mamy, che oltre ad una più che buona fluidità in fase offensiva, purtroppo non sempre premiata in fase di finalizzazione a causa di qualche tiro di troppo ‘sputato’ dal ferro, regala quelle belle giocate che il pubblico vorrebbe sempre poter vedere. Nonostante i quasi venti punti di scarto, la situazione sfugge di mano agli squali che staccano la spina, permettendo ai giovani boffaloresi di riavvicinarsi a meno undici a fine periodo (57-46).

Nell’ultima frazione la precisione al tiro e l’energia dei ragazzi della Sportiva fanno paura alla Mamy, che si trova sotto di un punto a sei secondi dalla fine. La partita riprende la giusta piega solo grazie ai due tiri liberi di Biganzoli ed all’ultimo tiro sbagliato dagli avversari. Grande sospiro di sollievo per i biancorossi dunque, che portano a casa due punti importanti pur avendo rischiato di complicare irreparabilmente una gara mai messa in discussione fino a quel momento.

Oleggio Magic – Sportiva Boffalora 72-71

(19-17, 39-29, 57-46)

Oleggio: P. Remonti 3, Mecca 4, Ferrari 8, Zandanel ne, D. Marini, Kapedani 8, Ragazzini, Sacco 4, Negri 31, Biganzoli 14. All. Zanotti

Boffalora: Buzzini 2, Fumagalli 12, Riva, Restelli 4, Toia 6, Colombo 10, Pastori 4, Di Meco 5, Vercesi 9, Hamadi 19. All. Gabiati