FINAL FOUR COPPA ITALIA DI LEGADUE A NOVARA: VEROLI FA TRIS, JACKSON MVP

Condividi sulla tua pagina social

 

Jackson
Jackson

NOVARA, 27 febbraio –

Per il terzo anno di fila, la Prima Veroli si aggiudica le Final Four di Legadue. Dopo i trionfi a Cremona (con Andrea Trinchieri in panchina) e Sassari (con Massimo Cancellieri), il terzo tecnico che ora spera nel salto in Serie A, come è accaduto ai predecessori, è Demis Cavina. La sua squadra batte 81-67 la rivelazione Aget Imola, trovando una prova super da Jarrius Jackson, che con 22 punti (41 in due giorni) è il giusto MVP della rassegna. E il trofeo corona un avvio di 2011 eccellente per Veroli. Il match non è quasi mai in equilibrio, peraltro come nelle attese, visto che Veroli è in grande crescita (con la finale vinta è 9-1 nel 2011) e Imola ha già fatto il miracolo battendo Casale Monferrato, e ora dovrà fronteggiare la protesta dei tifosi organizzati contro l’ingaggio di Joel Salvi, che ebbe frizioni con la curva imolese. La gara prende una piega decisa sul 19-4 di metà primo quarto, dato da Jackson, da capitan Gatto (13) e da Guido Rosselli, miglior difensore delle Final Four (e autore di 13 punti in finale). L’Aget, che trova il rientro di Patricio Prato, prova a ridurre le distanze, e la rincorsa si basa sempre su Whiting (17) e un Bruttini strepitoso, autore di 20 punti in finale dopo i 18 punti di 24 ore prima, lottando contro i centimetri di Brkic (9 rimbalzi) e Kavaliauskas. Imola torna a -7 con le triple di Moreno e Prato, ma qui è ancora Jackson, seguito poi da Penn (13), a segnare il canestro da tre della sicurezza. Nell’intervallo della finale, era stato assegnato il titolo della gara delle schiacciate. A vincere è stato Giancarlo Ferrero: l’esterno di Casale Monferrato ha battuto l’argentino di Jesi Matias Nocedal.