Franca Biondelli richiede in Parlamento lo stato di calamità naturale per la città di Borgomanero: “105mm di acqua e mezzo metro di grandine in meno di mezz’ora”

Condividi sulla tua pagina social

E’ stata presentata in Parlamento e quindi al Governo italiano la richiesta del riconoscimento di stato di calamità naturale per la città di Borgomanero dopo la “bomba d’acqua” (come è stata definita dalle forze di pronto intervento del territorio) che ha colpito la città nel tardo pomeriggio di giovedì 10 ottobre. Gravi danni hanno interessato la città colpendo l’ospedale, i commercianti, le case, la viabilità e soprattutto l’agricoltura cittadina. Ho presentato un’interrogazione parlamentare a sostegno delle iniziative già avviate dall’amministrazione comunale per la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale presso le istituzioni competenti.

Immagine

<—– clicca qui per vedere il video