GIORNATA STORTA A PRATO, LA LIBERTAS SI ARRENDE ALLA FUTURA NUOTO (4-6)

Condividi sulla tua pagina social
Libertas Nuoto Novara
Libertas Nuoto Novara

Inizia male il girone di ritorno per la Libertas Pallanuoto Novara, sconfitta a Prato dalla Futura Nuoto per 4-6. I toscani, già capaci di concludere il girone d’andata imponendo finora l’unico stop alla capolista Lavagna, si sono confermati squadra “ammazzagrandi” portando a casa un altro scalpo “eccellente”. La Libertas, però, ci ha messo tanto del suo per favorirli incappando nella più classica delle giornate storte. Complici anche la mancanza nella rotazioni di Marchetti, a referto ma non schierabile per i postumi di una botta ad una mano, e le condizioni di forma non certo brillanti di Venturelli e Genoni, frenati in settimana da problemi muscolari, la squadra guidata da coach Enrico Oliva ha avuto un inizio al rallentatore che l’ha portata a soccombere 0-2 alla fine del primo periodo ed addirittura 1-5 nel corso del terzo tempo.  A quel punto i “delfini”,  già protagonisti di alcune disattenzioni difensive, insolitamente imprecisi e precipitosi in attacco, sono riusciti a risalire orgogliosamente fino al 3-5 ma poi hanno continuato a commettere errori in serie venendo castigati da un cinico Prato (3-6). Il forcing finale è così servito solo per limitare il passivo:  « Tante disattenzioni ci sono costate la partita – ammette il coach della Libertas, Enrico Oliva – Nonostante siamo sempre stati in svantaggio nel punteggio, abbiamo avuto diverse opportunità per rientrare in partita, ma o abbiamo anticipato troppo qualche tiro oppure abbiamo letteralmente regalato dei gol ai nostri avversari, che si sono dimostrati un team che vale molto di più dell’attuale posizione in classifica». Oliva, comunque, non fa drammi dopo la terza sconfitta stagionale: «Non dimentichiamo che il nostro obbiettivo primario è la salvezza  – evidenzia il tecnico della Libertas – Certo, a trovarsi nelle zone alte della graduatoria l’acquolina in bocca viene, ma dobbiamo proseguire con tranquillità il nostro cammino. Forse, se avessi potuto attingere da una panchina più lunga a Prato le cose potevano andare diversamente ma, ripeto, abbiamo davvero commesso troppi errori per poter ottenere un risultato utile. Ora torniamo in piscina a lavorare e pensiamo al Lerici».

Futura Nuoto Prato – Libertas Pallanuoto Novara 6-4 (2-0; 1-1; 2-1; 1-2).

Futura Nuoto Prato: Poli, Cerbai, L. Corti 2, Stellini 1, Concetti, Korovessis, A. Corti, Magnolfi, Allocca, Ciatti, Fortuna, Martini 3, Nunziati. All.: Rugi

Libertas Pallanuoto Novara: Fongi, Cremonesi, Biagini, Venturelli, Marchetti n.e., Ruberti 1, Cappelli, Colombo, Osigliani, Saviano 1, Genoni 1, Cambiaso 1, Besate. All.: Oliva.

Superiorità: Prato 2/4; Novara 3/8.