GX Fashion Week Milano 2024: contaminazione globale di stili e culture

Condividi sulla tua pagina social

Meravigliose diversità del fashion attraverso esclusivi e creativi orizzonti nelle frontiere culturali del futuro. In scena a Milano l’Associazione Novarese Aps Showteam  

Nel mondo della moda, la diversità è sempre stata una fonte di ispirazione infinita, ogni cultura porta con sé un bagaglio unico di stili, tessuti e tradizioni che si intrecciano per plasmare capi ricchi e vibranti di creatività. La GX Fashion Week in programma il prossimo lunedì 26 febbraio 2024, alle ore 19:30 presso Palazzo Emilio Turati, ubicato nel cuore della Milano della moda, in Va Meravigli 9/B, abbraccerà queste diversità in modo tangibile, rappresentando al meglio un evento di assoluto spessore colmo di colori e volto a manifatture di pregio, eleganza e stile, calato all’interno di una struttura che conserva il “Mercurio Alato” del De Amicis, pittore, esponente del “Chiarismo” che profetizzò con buon auspicio il rilancio di Milano del 1956. Un’edizione organizzata dalla già consacrata Associazione “Showteam”, nella figura della preparatissima Presidente Gentiana Dervishi, già protagonista, nelle scorse edizioni delle settimane della moda milanesi, di conclamati successi, lodati e ben raccontati da svariati media di tutto il mondo, ma non solo, anche presente alla fashion week parigina lo scorso ottobre, ove il pubblico è rimasto ammaliato, affascinato e sedotto dai capi che hanno reso giustizia ad una serie di passerelle di assoluto prestigio. “Giorno 26 febbraio sono sicura che batteremo ogni nostro record di eleganza manifatturiera multiculturale. Con il mio staff abbiamo selezionato stilisti che rimarranno nella memoria più recondita del nostro meraviglioso settore. La scelta dei designer non è stata per nulla casuale, bensì ponderata con attenzione verso i dettagli più certosini in cui la creatività dei modelli che vedrete in passerella ha dovuto sposarsi con capacità sartoriali di altissimo livello artigianale e le nuove tecnologie di realizzazione hanno dovuto rispettare simbiotiche regole legate al concetto del fatto a mano” dichiara Gentiana Dervishi. “Inoltre ciò che mi rende felice è apprendere la gioia con la quale stilisti affermati sposano il nostro progetto, ma anche prendere atto della realizzazione dei sogni ed i desideri in capo ai designer più giovani, quindi emergenti, i quali rappresentano il futuro di questo meraviglioso, affascinante mondo che amo con tutta me stessa”. Sfileranno in passerella le collezioni di Anton Giulio Grande, special guest della giornata, Margarita Kola, Sartoria Perrera di Umberto Perrera, Kenu di Ketty Nuñez, Associazione Internazionale Mubri (Spagna) rappresentata dai designer Elsy Aragòn (Indigo), Martha Guevara (Marta Guevara), Andreea Siia (Siia), Delphine Temples (Delphine Temples), Elena Vicente (Evivid), A Tangerine Design di Lejda Troci. A rendere meravigliosi ed incantevoli modelle e modelli, una squadra di make-up artist ed hair stylist provenienti da numerosi paesi del mondo: Silvana Mekoqi, Alex Radulescu, coordinatori make-up, Arta Kola Corrado Costanzo, coordinatori hair stylist, poi Livia Qoshjea, Valentina Shala, Liljana Grembi, Liri Maletaj, Vjollca Bregu, Giulia Straquadagno, Hgroina Miftari, EnkeleJda Dupi, Flavia Halili, Jetmira Rrucaj. Direttore generale del coordinamento di tutti i settori Alessia Xhafa ed infine presenterà l’evento il blogger, comunicatore, conduttore radiofonico e podcaster Alessio Marrari.