I playoff si aprono col 3-1 su Perugia

Condividi sulla tua pagina social

Si apre con un successo il cammino nei playoff Scudetto della Igor Volley: trascinate da Daalderop (21 punti e meritato titolo di MVP dell’incontro), le azzurre rimontano dopo il primo set perso e conquistano il 3-1 che vale il primo punto nei quarti di finale. Mercoledì a Perugia gara due.

Igor con Sansonna e Chirichella “ai box” (una botta al polso per la prima, un problemino muscolare nel riscaldamento per la centrale) e va in campo con Smarzek opposta a Hancock, Bonifacio e Washington centrali, Herbots e Bosetti schiacciatrici e Napodano libero; ospiti al completo, con Ortolani in diagonale a Di Iulio, Koolhaas e Aelbrecht centrali, Havelkova e Carcaces schiacciatrici e Cecchetto libero.

Novara parte bene con Bonifacio (4-1, primo tempo) ma Perugia rientra con qualche errore azzurro (6-6) e sorpassa con Ortolani (maniout, 7-8), con le umbre che sul 10-9 trovano un break importante, scappando 10-15 mentre Lavarini ferma il gioco e inserisce Daalderop in banda. Il passaggio a vuoto azzurro prosegue, nonostante i cambi, e Carcaces fa 12-20 mentre la neo entrata Mlinar firma l’ace del 14-23; Daalderop è l’ultima ad arrendersi (17-24), poi Carcaces chiude con la diagonale del 18-25.

Novara con Daalderop in sestetto ma sono le ospiti a scappare 0-3 a muro e poi 3-6, mentre Bosetti trascina le sue al pareggio (7-7) e innesca un bel testa a testa, rotto da un muro di Washington (13-11); dopo la reazione di Carcaces (13-13) sono Daalderop e Hancock a firmare il nuovo break azzurro (17-13), mentre le ospiti crescono a muro e sul turno in battuta di Ortolani ricuciono lo strappo (18-18), con Agrifoglio che trova addirittura il sorpasso sul 19-20. Nel momento più difficile, Smarzek impatta (20-20) e dopo un muro di Bonifacio (21-20) sono due errori umbri a mandare le azzurre al set point (24-21) con Daalderop che chiude a rete uno scambio infinito per il 25-22.

Il match entra nel vivo (3-3), Novara cresce in difesa e il resto lo fa Daalderop (8 punti e 100% in attacco nel set ) per l’8-6 azzurro; Carcaces ricuce (9-9), Lavarini inserisce Chirichella e un muro di Hancock vale il 13-11 con Perugia che però rimette la testa avanti sul 14-15. Controsorpasso Novara (17-16) e il turno in battuta di Daalderop scava il solco decisivo con due battute vincenti per il 22-18, mentre Mazzanti ferma il gioco. Si chiude senza ulteriori scossoni, con un’invasione umbra per il 25-20.

Novara alza il ritmo e va subito 4-0 con Bonifacio e dopo il timeout di Mazzanti le azzurre prolungano il break con Daalderop che concretizza due gran difese di Napodano, transitando poi sul +8 (parallela vincente di Bosetti) al giro di boa (12-4). Il finale non regala ulteriori emozioni, con Perugia che non riesce a rientrare, subendo il 25-17 che vale il 3-1.

Francesca Napodano (libero Igor Gorgonzola Novara): “Forse dovevamo prendere un pochino di fiducia dopo tre sconfitte di fila: siamo partite con il freno a mano tirato, poi ci siamo sciolte e abbiamo fatto il nostro gioco, crescendo nella correlazione muro-difesa prima e in attacco di conseguenza poi. Perugia è una bella squadra, sapevamo sarebbe stato difficile e ci hanno costrette a lottare ogni scambio, come è normale nei playoff. Ora pensiamo a gara due, che sarà ancora più difficile ma in cui cercheremo di dare continuità al crescendo di oggi”.

Stefano Lavarini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Mi aspettavo potessimo avere delle difficoltà in partenza, perché tre sconfitte consecutive segnano l’autostima e la sicurezza di qualsiasi squadra e il resto lo ha fatto Perugia che è partita bene e che ha grande esperienza. Ben venga la vittoria e il fatto che sia arrivata in crescendo, reagendo molto bene alle difficoltà incontrate: anche dal punto di vista del gioco, devo dire che il salto in avanti è stato netto dal secondo set in poi. Mercoledì si torna in campo per gara due, abbiamo davanti una squadra esperta e abituata a giocare questo tipo di partite, aspetto che dovremo tenere in grande considerazione”.

Igor Gorgonzola Novara – Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-1 (18-25, 25-22, 25-20, 25-17)
Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots, Napodano (L), Zanette, Battistoni, Bosetti 11, Chirichella 2, Sansonna (L) ne, Hancock 2, Bonifacio 14, Tajè, Washington 4, Smarzek 11, Daalderop 21. All. Lavarini.
Bartoccini Fortinfissi Perugia: Casillo ne, Carcaces 16, Agrifoglio 1, Scarabottini ne, Cecchetto (L), Di Iulio, Rumori (L) ne, Mlinar 1, Koolhaas 6, Ortolani 15, Angeloni ne, Havelkova 15, Aelbrecht 10. All. Mazzanti.
MVP Nika Daalderop