Igor, maratona vincente a Scandicci: successo in rimonta al quinto set

Condividi sulla tua pagina social
a.s.d.volley novara

a.s.d.volley novara

Sedicesimo successo in campionato per la Igor di Luciano Pedullà, che supera Scandicci al quinto set in rimonta e allunga in vetta su Modena, sconfitta a Bergamo nell’anticipo di ieri.

Igor in campo con Barun opposta a Signorile, Chirichella e Guiggi al centro, Partenio e Hill in banda e Sansonna libero; padrone di casa schierate con Vanzurova opposta a Vincourova, Garzaro e Stufi al centro, Lipicer e Usic in banda e Ruzzini libero.

Botta e risposta in avvio, con Barun e Partenio che firmano il break sul 4-6 prima che Guiggi e un errore di Lipicer costringano Bellano al timeout sul 5-9. Chirichella mantiene le distanze al timeout tecnico (8-12), Usic (10-12) e Lipicer (12-13) accorciano in maniout  con le formazioni che procedono a “elastico”. Barun allunga, Bellano cambia diagonale (dentro Muresan e Scacchetti) e Usic ricuce 16-17, poi il nuovo break del 17-21 (fallo di Scacchetti) e, ancora, il rientro delle padrone di casa con Vanzurova e Lipicer (21-22). Novara conquista due set ball con Klineman (22-24) e li sciupa, prima del break decisivo firmato da Guiggi (maniout) e chiuso dall’errore di Stufi per il 24-26.

Si riparte con la Igor avanti 0-3 (ace di Hill) e Scandicci che ricuce con l’errore di Partenio che vale il 4-4, innescando il punto a punto rotto dall’ace di Vanzurova sul 9-7 e dal seguente errore di Hill (10-7). Barun ricuce 12-12, Guiggi mura Usic (13-14) e Bellano chiama timeout: al rientro in campo, le toscane reagiscono e scappano 18-15 col muro di Lipicer su Guiggi, mentre Pedullà inserisce nuovamente Klineman. Lipicer allunga 20-16, Signorile risponde con l’ace (20-18) poi Scandicci arriva al set-ball con Garzaro (muro su Klineman, 24-19) e l’errore in battuta di Chirichella chiude 25-21.

Si riparte con Klineman titolare ed è lei a firmare lo 0-3 con un muro su Stufi che si rifà poi con l’ace del 2-3. Barun allunga in diagonale (3-5) poi in parallela (5-8) mentre la Igor perde Klineman che, in un tentativo di difesa, finisce contro un led pubblicitario e si procura un brutto taglio al sopracciglio (5-6), lasciando poi il posto a Partenio. Doppietta di Vanzurova (7-8) poi di Usic (11-10) e Scandicci passa avanti al timeout tecnico ancora con la croata (12-11). Lipicer scappa 15-12, Hill mura Vanzurova (15-14) che poi sbaglia (16-17) innescando il punto a punto rotto sul 21-19 dalle toscane. Pedullà ferma il gioco e Novara reagisce: 21-23 con Chirichella e Guiggi, tre muri consecutivi, protagoniste. Novara sciupa due set ball, poi Lipicer sorpassa 25-24 e al quinto tentativo Scandicci chiude 31-29 con l’errore di Barun.

Spalle al muro, Novara reagisce e parte forte con Signorile (2-5) e Barun (3-8) costringendo Bellano al timeout. Menghi, entrata per Garzaro, accorcia 11-13 e poi si fanno sotto con Usic (12-13) prima del turno in battuta di Chirichella: la centrale azzurra fa il vuoto e scappa 13-20 con due muri di Partenio su Vanzurova e Lipicer. Chiude, dopo la girandola di cambi di Bellano, un muro di Zanette su Muresan 14-25.

Nel tie-break è ancora la Igor a partire forte (0-2, poi 2-4 con Guiggi protagonista) con Usic che risponde 5-5 in diagonale, prima del nuovo break azzurro con Barun per il 6-8 al cambio campo. L’arbitro non vede un tocco clamoroso del muro avversario sull’attacco di Partenio e assegna il 9-9 alle toscane ma dopo l’ace di Vanzurova (11-11) la Igor non si ferma più: Hill trova il match ball (12-14) e Chirichella chiude d’autorità, mandando la Igor a più sei su Modena. Emiliane che saranno le prossime avversarie azzurre in campionato l’8 marzo, dopo la sosta per la Final Four di Coppa Italia in programma nel prossimo weekend a Rimini.

SCANDICCI – IGOR VOLLEY NOVARA 2-3 (24-26, 25-21, 31-29, 14-25, 12-15)
Scandicci: Perinelli, Stufi 7, Garzaro 3, Lipicer 17, Usic 14, Lussana (L) ne, Ruzzini (L), Muresan 7, Scacchetti, Vanzurova 23, Menghi 3, Vincourova 2. All. Bellano.
Igor Volley: Partenio 9, Klineman 5, Kim ne, Guiggi 20, Bonifacio, Chirichella 16, Sansonna (L), Alberti, Signorile 1, Hill 16, Barun 22, Zanette 1. All. Pedullà.