Il 20 maggio , al Teatro Faraggiana, l’Ensemble “ArtEssenziale”

Condividi sulla tua pagina social

Il 20 maggio alle 21, al Teatro Faraggiana, l’Ensemble “ArtEssenziale” sarà protagonista di uno spettacolo di musica e danza dal titolo “La Stanza dei Quadri”.

Come noto, l’Ensemble è parte di un progetto dei Servizi Sociali <<che intende utilizzare – spiega il responsabile del progetto Giulio Pegorari – i linguaggi dell’arte in percorsi di accessibilità e inclusione. Ne fanno parte circa settanta artisti, anche con fragilità, riuniti dal desiderio e dal piacere di fare musica e danzare. Si tratta di un’orchestra speciale, che vuole presentarsi come un insieme armonico, dove la musica diventa una creazione originale, dove la partitura si traduce in una esecuzione del tutto nuova, che rispetta le regole compositive ma premia e apre alla accessibilità, alla possibilità, perché la musica nella sua generosità consente l’esperienza forte dell’esserci in modo assolutamente musicale. L’orchestra, forma accogliente di relazioni sonore, racchiude ed insieme offre suoni persuasivi e originati con convinzione, tanto da venire necessariamente messi in comune, per essere goduti ed apprezzati. Abbiamo anche un Gruppo di danza – prosegue Pegorari – che si presenta e si racconta con il corpo, che diventa protagonista assoluto, dove le parole sono gesti, movimenti, posture, eloquenti ed interessanti, tanto da lasciare ampio spazio alla interpretazione personale di chi guarda e ascolta, dove l’immaginazione permette di attribuire significati, dando un valore al linguaggio simbolico che la danza esprime. Un Gruppo, insomma, che vive dell’incontro con l’altro, costruito a livello corporeo, attraverso la profondità delle relazioni e l’apertura all’ascolto reciproco. Se pensiamo al Teatro come il luogo dove la comunità si incontra e partecipa, allora la visita alla nostra “Stanza dei Quadri” avrà l’alto valore della condivisione>>.

Lo spettacolo è reso possibile grazie al generoso contributo di Italgas, che ha voluto così in modo tangibile sostenere il Progetto condividendone lo spirito e l’alto valore sociale.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.