Il “giorno zero” della grande mostra “In principio”, evento culturale dell’anno a Novara nel Complesso Monumentale del Broletto, si avvicina.

Condividi sulla tua pagina social
auditorium banca popolare di novara

auditorium banca popolare di novara

Venerdì prossimo, 28 novembre, è in programma, in tarda mattinata, la conferenza stampa ufficiale con la visita in anteprima per i giornalisti.  Alle 18 l’evento inaugurale, riservato alle autorità locali e nazionali e agli invitati, con la presenza dei curatori. In serata, alle 21, una grande opportunità aperta a tutto il pubblico: nell’auditorium della Banca Popolare di Novara in via Negroni è in programma un evento speciale, un vera e propria guida alla scoperta di “In principio” dalla viva voce dell’ideatore Sergio Risaliti, dei curatori Silvia Bencivelli e Stefano Papi, e di alcuni dei collaboratori scientifici : Enzo Gallori, Giorgio Manzi e Amedeo Balbi Sergio Risaliti Laureato in Storia dell’arte, è critico d’arte e ideatore di mostre e grandi eventi. Già direttore artistico del Centro per l’arte contemporanea Le Papesse di Siena, curatore di Espresso (Electa, 2000), la Verità, di Giulio Paolini (Einaudi, 1996) e autore di De Gustibus, con Achille Bonito Oliva (Maschietto, 2002) e numerosi saggi sull’opera di Michelangelo con Francesco Vossilla: Bacco (Maschietto, 2007); La Zuffa dei Centauri (Electa, 2008); L’altro David e Metamorfosi del David (Cult Editore, 2010). Ha inoltre curato mostre come Marilyn, Il calzolaio prodigioso ed Equilibrium con Stefania Ricci per il Museo Salvatore Ferragamo di Firenze. Silvia Bencivelli è laureata in Medicina e chirurgia e ha un Master in Comunicazione della scienza. Da più di dieci anni fa la giornalista scientifica. Collabora con Repubblica, le Scienze, la Stampa e tanti altri. Collabora con Radio3 Scienza dal 2005 e ha collaborato con Rai3 tra il 2011 e il 2013. Insegna giornalismo scientifico all’Università La Sapienza di Roma e all’International School of Science Journalism di Erice. Ha pubblicato alcuni libri: il più importante è Perché ci piace la musica (Sironi editore, 2007, 2012) che è stato tradotto in francese, inglese e spagnolo. È autrice del documentario Segna con me (regia di Chiara Tarfano). Per quello e per la sua attività giornalistica ha ricevuto diversi premi. È tesoriera dell’associazione Swim – Science Writers in Italy. Stefano Papi è laureato in Scienze Naturali e ha un Master in Comunicazione della Scienza. È socio di Associazione Didattica Museale per cui si occupa di didattica e divulgazione delle Scienze Naturali presso il Museo di Storia Naturale e in altre sedi. È stato coordinatore scientifico della mostra Homo sapiens – La grande storia della diversità umana, curata da Luigi Luca Cavalli-Sforza e Telmo Pievani. Ha collaborato all’allestimento del percorso espositivo permanente presso Il giardino della Biodiversità, la nuova sezione dell’Orto Botanico dell’Università di Padova. Enzo Gallori, genetista e professore associato di Genetica e Astrobiologia al Dipartimento di Fisica e Astronomia della Facoltà di Scienze dell’Università di Firenze. Si occupa di genetica dei batteri e dei virus, più precisamente sull’origine e l’evoluzione della genetica delle molecole. Giorgio Manzi laurea con lode in Scienze Biologiche è Direttore del Museo di Antropologia “Giuseppe Sergi” presso il Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università di Roma La Sapienza, dove insegna Paleoantropologia, Ecologia umana e Storia naturale dei primati, tenendo corsi per studenti della Facoltà di Scienze MFN e per la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici. E’ inoltre membro del collegio docenti del dottorato di ricerca in Biologia ambientale ed evoluzionistica. Amedeo Balbi, astrofisico, insegna all’Università di Roma Tor Vergata. I suoi interessi di ricerca si situano all’interfaccia tra fisica fondamentale e cosmologia, e spaziano dallo studio dell’universo primordiale, al problema delle componenti oscure, all’emergere della complessità e della vita nel cosmo. Attivo da anni anche sul fronte della divulgazione scientifica, scrive per il Post, è editorialista di Wired e Le Scienze, partecipa a programmi radio e tv, ed è autore di diversi libri, l’ultimo dei quali è Cercatori di meraviglia (Rizzoli). Introdurrà, dopo i saluti istituzionali, Vittorio Bo, Presidente di Codice. Idee per la cultura. Modererà Gabriele Beccaria, Direttore di Tuttoscienze. Una occasione davvero da non perdere per cogliere fino in fondo il significato di questo importante momento culturale della città di Novara