Individuata l’autrice del tentato omicidio di corso della Vittoria a Novara

Condividi sulla tua pagina social

Nella notte del giorno 11 febbraio 2017, la Squadra Mobile della Questura di Novara interveniva presso il pronto soccorso del locale ospedale Maggiore, a seguito della segnalazione di un sospetto incidente domestico. Sul posto gli operatori accertavano che tale O.O. di anni 37, cittadino nigeriano, era stato ricoverato in “prognosi riservata” a seguito di una lesione provocata da uno strumento da taglio e punta, conseguentemente un incidente domestico.

La dinamica dell’occorso e i rilievi del personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, hanno messo in luce una situazione ben diversa da quella rappresentata sia dalla parte lesa che dalla compagna dell’uomo: gli investigatori della Squadra Mobile, pertanto, sono riusciti immediatamente a ricostruire il reale svolgimento della vicenda, e, a fronte di solidi e incontrovertibili riscontri, acquisivano a carico di A.J. cittadina nigeriana di trent’anni, sufficienti indizi di reità in ordine al reato di tentato omicidio, a seguito del quale la Procura della Repubblica di Novara disponeva il fermo di indiziato di delitto facendo associare la donna presso la casa circondariale, luogo di detenzione ove la stessa permane a seguito dell’interrogatorio di garanzia.

L’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto della cittadina straniera, disponendone la detenzione presso la Casa Circondariale di Vercelli.