Intensificazione del controllo del “territorio ferroviario” da parte della Polizia di Stato

Condividi sulla tua pagina social

Intensificazione del controllo del “territorio ferroviario” da parte della Polizia di     Stato in occasione delle Festività del Natale, Capodanno ed Epifania: 2 arrestati,  34 indagati e oltre 10.000 persone controllate.

2 arrestati, 34 denunciati e 10.732 persone controllate. 17 le sanzioni amministrative elevate: questi i risultati conseguiti dalla Polizia Ferroviaria nelle Festività di Natale, Capodanno ed Epifania appena trascorse, grazie all’intensificazione dei servizi di controllo nelle stazioni e a bordo treno, anche per il rispetto delle norme anti Covid. Le operazioni si sono svolte con regolarità e senza rilevare alcuna criticità.

Nel complesso sono state  642 le pattuglie impegnate nelle stazioni e 109 quelle a bordo di 241 treni. 50 i servizi antiborseggio in abiti civili, potenziati per prevenire e contrastare reati come furti e truffe, solitamente in aumento nei periodi di festa anche in ragione del maggiore afflusso di passeggeri. 2 i minori non accompagnati rintracciati e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.

In particolare, gli operatori del Posto Polfer di Domodossola (VB) in servizio di vigilanza presso la stazione di Verbania hanno tratto in arresto un cinquantenne kuwaitiano per evasione. Lo straniero, agli arresti domiciliari presso la propria residenza in provincia di Varese, è stato rintracciato alla fermata degli autobus della stazione e successivamente accompagnato presso la locale Casa Circondariale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Un trentaduenne italiano residente nel torinese è stato arrestato per possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Il giovane, in stato confusionale e palesemente in stato di  agitazione, è stato fermato nella stazione di Torino Porta Nuova e trovato in possesso di un panetto del peso di oltre 100 gr contenente hashish, 50 pastiglie di metanfetamine e 4 bustine contenenti ketamina.Successivamente ai controlli da parte del personale sanitario, il ragazzo è stato associato presso la locale Casa Circondariale.

Tra le storie a lieto fine raccontiamo il ritrovamento di una minore italiana che si è allontanata da casa, nella provincia di Torino, diretta a Milano a bordo treno nel giorno dell’Epifania. Il padre, molto preoccupato, ha fornito nell’immediatezza una dettagliata descrizione della ragazza al Centro Operativo Compartimentale di Torino Porta Nuova che ha diramato una nota di rintraccio ai posti polfer di competenza lungo linea, tra cui Novara, dove all’arrivo del convoglio gli operatori in servizio in stazione  hanno rintracciato la giovane a bordo treno e restituita poco dopo agli affetti della famiglia, felicemente rincuorati dalla notizia.