LA BUONA NOTIZIA PER CASA ALESSIA

Condividi sulla tua pagina social

LA BUONA NOTIZIA PER CASA ALESSIA

di Caterina Zadra

casa alessiaQuesta è una storia buona, di quelle che scaldano il cuore. E’ la storia di Alessia, che andandosene non ha lasciato un vuoto ma un pieno, soprattutto di sorrisi. E’ la storia di Giovanni, il suo papà, che vive nel ricordo attivo e che in poco tempo ha contagiato molti cuori.  E’ la storia di Angelo, che col suo sorriso burlone è riuscito in un’impresa difficile: coivolgere i novaresi nella raccolta di ben dodicimila pacchetti vuoti di figurine Panini in quattro mesi. Missione impossibile? No. Con l’aiuto di tante persone diverse, in sordina, i pacchetti sono arrivati, anche solo uno alla volta. A metà strada lo  sconforto per la paura di non arrivare alla meta.

Io sorridevo, bisogna aver fiducia nelle buone azioni:  il mio ricordo andava agli insegnamenti di Don Bosco.  Era bellissimo il gesto della città che ancora una volta aveva capito: importante l’obiettivo ma è stato bellissimo il cammino della raccolta, un traguardo fatto di tante storie.  Una meraviglia vedere la città muoversi per chi ha bisogno, compatta.

edicola Piazza del RosarioCaro Angelo, col tuo fare sornione hai avuto una pazza, bellissima idea e ce l’hai fatta.  L’iniziativa da te proposta attraverso la tua edicola di Piazza del Rosario per dare una mano a favore dei bambini di Casa Alessia onlus attraverso la raccolta di ben dodicimila pacchetti vuoti delle mitiche figurine Panini,  è arrivata alla sua conclusione.

Lunedì pomeriggio, alle 18,30, al bar Dori, quasi di fronte all’edicola, i pacchetti vuoti, raccolti da amici, clienti, conoscenti dell’edicola e di altre edicole della città, saranno ufficilamente consegnati a Giovanni Mairati, papà di Alessia, che li riceverà dalle mani di due calciatori azzurri, il capitano Raffaele Rubino e Flavio Lazzari.

Attraverso i dodicimila pacchetti raccolti, Casa Alessia potrà ottenere dalla Panini un kit completo per allestire un campo di calcio a undici:  porte regolari, reti e zavorre, bandierine per gli angoli, 10 palloni da competizione, 20 tappetini per esercizi a terra, 20 casacche in due colorazioni, bandierine per guardalinee e tutto l’occorrente per consentire ai piccoli di Casa Alessia di giocare a calcio. Un sogno che si può concretizzare grazie al concorso della Panini dal titolo “Calciatori in campo per l’ambiente”. Grazie ad Angelo e alla sua idea.  Grazie infine alle tante persone che ci hanno creduto e hanno partecipato. La manifestazione si chiuderà con un aperitivo, offerto dal titolare del bar Dori.

Don Bosco direbbe: “L’esempio delle azioni virtuose vale assai piú di un elegante discorso”.