LA PALLACANESTRO GALLIATE TRAVOLTA A CHIVASSO

Condividi sulla tua pagina social
Coach Roberto Sguazzotti
Coach Roberto Sguazzotti

BASKET Serie C2 Campionato Regionale – Incontro del 12/03/2011 a Galliate 

GALLIATE-CHIVASSO 69-101 (13-25, 35-54, 44-79)

GALLIATE: Talpo 6, Bolla 17, Schifano, Werlich 14, Malgarini 3, Gallina 11, Frasisti 8, Raffaello 10, Ugazio, Susnjar n.e. All.Sguazzotti, Pr.fis.Belletti.

CHIVASSO: DelliGuanti S. 4, DelliGuanti M. 4, Lisa 15, De Burci 5, Vettori 5, Garbolino 11, Zegna 27, Roncarolo 12, Castelli 8, Vai 10. All.Siccari.

Arbitri: Campana di Torino e Cantanna di Orbassano. 

“Ghooooost”, non il celebre film, ma il fanstasma del Galliate visto, o meglio non visto, sul parquet amico di Galliate per l’ultima giornata di campionato dei secondi in classifica contro Chivasso, penultima e già condannata ai play-out. Per i galliatesi la partita dura solo pochi minuti, termina sul 7-7, poi gli ospiti rifilano un secco 0-14 che li porta a +14 con estrema facilità, grazie anche all’inconsistente difesa dei padroni di casa. Nel secondo quarto sono sempre i ragazzi di Siclari a tenere il campo con il cecchino Zegna che confeziona triple a ripetizione (3 nel quarto e 7 nel match con un personale di 27 punti). Galliate prova a resistere, ma il parziale della frazione 22-29 porta i chivassesi troppo lontano, +19 al 20° (35-54). Ai galliatesi non basta la doccia fredda negli spogliatoi per trovare il bandolo della matassa, al rientro in campo dalla pausa lunga si vede solo la demotivazione dei galletti contro la spregiudicatezza degli ospiti che ridicolizzano i locali con un parziale di 9-25 a significare +35 alla fine del quarto (44-79). Ultima frazione di gioco, incontro praticamente perso, entrano in campo tutti gli under che strappano il solo quarto a favore del team di Sguazzotti, 25-22, ma il verdetto finale è la peggior batosta del campionato: 69-101 (-32). L’assenza in campo di Susnjar, tenuto cautelativamente in panchina per un leggero infortunio, non giustifica certo la prestazione dei galletti che, trovandosi con altre 3 squadre a pari merito, scivolano dal 2° al 6° posto in seguito alle regole di calcolo degli scontri diretti. Raggiunto l’unico obiettivo di inizio stagione della salvezza, la sconfitta così eclatante è amara ma non cancella certamente le soddisfazioni vissute in un anno. Ora i galletti accedono al primo turno play-off (gara a 3) contro l’ostica e variabile formazione di Trino (leggi Casale) e tutto dipenderà, a prescindere dagli avversari, dalla condizione fisica e mentale dei nostri beniamini: “BUONA PARTITA Galletti e affilate becco ed artigli !!“.