LIBERTAS ALL’ULTIMO RESPIRO !

Condividi sulla tua pagina social
Umberto Fongi

Umberto Fongi

di Filippo Bezio

E’ Libertas all’ultimo respiro! La formazione novarese bagna il ritorno nel campionato di serie B di pallanuoto con una vittoria (10-9) strappata in extremis ad un Prato davvero coriaceo. In uno Sporting gremito di spettatori si è giocato un match dalle mille emozioni, con Novara inizialmente paralizzata dall’emozione subito in svantaggio e poi capace di dare vita ad una grande rimonta con cui pareva aver già ipotecato la partita nel secondo periodo. Prato si dimostrava però avversario sornione e, rete dopo rete, risaliva la china fino a riportarsi in parità. Solo a 10 secondi dalla fine, sfruttando al meglio l’ultimo possesso in superiorità numerica, la Libertas portava a casa tre punti pesanti come macigni. La formazione di coach Enrico Oliva, al fischio d’inizio, pagava lo scotto con la nuova categoria andando in doppio svantaggio (0-2) contro un avversario presentatosi decisamente più sciolto ai blocchi di partenza. Rotto il ghiaccio, la Libertas apriva il gas riuscendo a mettere la testa avanti già alla fine del primo quarto (3-2). Nel secondo periodo l’inerzia del match si confermava dalla parte dei “delfini” che completavano un clamoroso parziale di 6-0 prima della rete toscana che concludeva i 7’ sul 6-3. Nel terzo quarto Prato cominciava a rosicchiare qualcosa ma Novara teneva botta (7-5) anche grazie al muro alzato dal suo portiere Fongi, alla fine premiato come migliore in campo con la magnum di champagne Henriot messa in palio dallo sponsor Enoteca Ristorante La Mia Crota di Biella. Nella prima parte dell’ultimo quarto la Libertas sembrava mettere in ghiaccio la vittoria allungando di nuovo sul 9-6, ma la reazione della Futura Nuoto era veemente e si concretizzava con un insperato aggancio quando era già iniziato l’ultimo giro di lancette dell’orologio (9-9). Venturelli e compagni, a quel punto, mantenevano la freddezza e nell’assalto finale sfruttavano al meglio l’uomo in più in vasca per portare a casa l’intera posta in palio: «E’ stato un esordio sofferto ma in serie B tutte le partite sono combattute – ha evidenziato a fine gara il tecnico della Libertas Pallanuoto Novara, Enrico Oliva – All’inizio l’emozione si è fatta sentire, ma nella parte centrale  della gara siamo riusciti a scavare il break decisivo che poi abbiamo gestito fino alla fine. Dobbiamo certamente migliorare qualcosa ed evitare errori di inesperienza, siamo destinati a crescere durante la stagione. L’importante era partire subito con una vittoria che facesse classifica e morale». Tra gli i tifosi illustri presenti in tribuna c’era anche l’Assessore allo Sport del Comune di Novara, Daniele Andretta: «Il cammino di vittorie iniziato lo scorso anno non si è interrotto – ha detto Andretta  – E’ un premio a suggello dell’ottima organizzazione societaria della Libertas che si riflette anche nell’incremento dell’attività giovanile e nel successo di pubblico registrato per la “prima” in serie B. La capacità di questa società nel radicare sempre di più la pallanuoto a Novara, potendo contare anche su un impianto di eccellenza come lo Sporting,  lascia sereni anche in prospettiva futura».

Libertas Pallanuto Novara-Futura Nuoto Prato 10-9 (3-2; 3-1; 1-2; 3-4).

Libertas Pallanuoto Novara: Fongi, Blandina, Badà, Venturelli 2, Marchetti 3, Ruberti, Cappelli, Colombo, Osigliani 1, Saviano, Genoni, Cambiaso 2, Besate 2. All.: Oliva.

Futura Nuoto Prato: Poli, Cerbai, Conti L. 1, Stellini 1, Cencetti, Korovessis 2, Corti A., Magnolfi 1, Falaschi, Ciatti 1, Magnini, Martini 2, Nunziati 1.

Arbitro: Fassino.

Superiorità: Libertas No 6/8; Futura Nuoto Pt 4/7.