Lutto nella politica novarese: è morto Franco Nicolazzi

Condividi sulla tua pagina social

by Simone Balocco

PSDIE’ scomparso nella notte ad Arona Franco Nicolazzi, volto noto della politica novarese e nazionale. Aveva 90 anni e dall’inizio del mese era ricoverato presso casa di cura “San Carlo” del comune lacuale. Avrebbe compiuto 91 anni il prossimo 10 aprile.

Il nome di Nicolazzi è stato legato al Partito Social Democratico Italiano di cui è stato uno dei fondatori nel gennaio 1947, diventandone segretario dal 1985 al 1988.

Franco Nicolazzi è stato deputato per il “partito del Sole che nasce” ininterrottamente dal 1963 (IV legislatura nazionale) fino al 1992 (X legislatura), nonché ministro della Repubblica in due occasioni: dall’agosto 1979 all’ aprile 1980 all‘Industria (Cossiga I) e per sette anni consecutivi, dal ottobre 1980 all’ aprile 1987 (governi Forlani, Spadolini I-II, Fanfani V, Craxi I-II) ai Lavori pubblici.

E’ noto al grande pubblico per aver voluto, e fatto realizzare, l’autostrada A26 Genova Voltri – Gravellona Toce e per essere stato Presidente del Novara Calcio dal 1984 al 1988, durante i suoi anni da ministro.

Durante il periodo di “Tangentopoli” fu condannato per concussione nell’ambito del processo per le “carceri d’oro” e da allora si allontanò dalla politica attiva, interessandosene sempre da comune cittadino.

E’ stato partigiano nella Brigata Matteotti, il gruppo resistenziale vicino al Partito Socialista Italiano di Unità Popolare e per quasi dieci anni è stato a capo della “Fondazione Saragat”, l’organizzazione intitolata all’esponente socialdemocratico Presidente della Repubblica dal 1964 al 1971.

La camera ardente sarà allestita da domani nella sala consigliare del Comune di Gattico (suo paese di origine e di cui è stato per tanti anni sindaco), mentre sabato 24 pomeriggio si terranno le esequie nella chiesa parrocchiale di Gattico.