NASTRI, ENTUSIASMO PER GLI EVENTI DEL 150° A NOVARA, CON LA PRESENZA DI MOLTI GIOVANI

Condividi sulla tua pagina social

 

On. Gaetano Nastri

On. Gaetano Nastri

“Novara ha riscoperto la propria identità di città risorgimentale, partecipando con grandissimo entusiasmo agli eventi del Centocinquantenario”. Non trattiene la propria euforia l’on. Gaetano Nastri, coordinatore provinciale Pdl, nel sottolineare la straordinaria partecipazione popolare agli eventi organizzati a Novara, per celebrare il restauro del Broletto nell’ambito delle iniziative per l’Unità d’Italia. “Come novarese – dice Nastri – sono orgoglioso del modo in cui la mia città ha risposto ala richiamo degli enti per il 150°, così come peraltro è successo a Roma, a Torino, per la visita del presidente Napolitano, e in molti altri centri. Non era affatto scontato, in un momento così difficile, dopo una crisi economica e occupazionale da cui stiamo a fatica cercando di uscire, che le cose sarebbero andate in questo modo. Abbiamo potuto constatare che il sentimento unitario è molto più forte di quanto comunemente si pensi o di quanti alcuni vogliano far credere. E da questa condivisione di valori e di idee dobbiamo trarre stimolo per affrontare con più slancio i problemi che abbiamo di fronte, nella consapevolezza che se un secolo e mezzo fa i nostri antenati non avessero voluto l’Italia unità oggi saremmo tutti più poveri e meno liberi”. Nastri ritiene fondamentale il ruolo di giovani, di cui si deve incoraggiare la partecipazione. “Si sono visti molti ragazzi e studenti in questi eventi – osserva – ed è a loro che dobbiamo rivolgerci perché facciano memoria e diano un futuro al paese, basato sui valori della libertà e della democrazia. Per questo apprezzo che il ministero dell’Istruzione abbia promosso il progetto indirizzato agli studenti, per favorire i viaggi d’istruzione alla riscoperta dell’Italia unita. Tutte le istituzioni scolastiche sono chiamate a organizzare itinerari di viaggio con l’obiettivo di diffondere tra i ragazzi la conoscenza dei più significativi luoghi teatro delle vicende storiche del Risorgimento”. Le proposte dovranno essere presentate entro il 15 aprile 2011. Ogni scuola potrà presentare più proposte, coinvolgendo, per ogni viaggio, almeno due classi. I viaggi dovranno essere realizzati entro il mese di dicembre 2011. Il ministero contribuirà con 300 euro per ogni viaggio. Le scuole che otterranno il contributo avranno anche la possibilità di partecipare ad un concorso nazionale che vedrà protagonisti i ragazzi nella realizzazione di video racconti che documentino il viaggio realizzato e che riassumano i momenti più significativi del percorso. Tutte le informazioni relative al concorso possono essere richieste a: info@daimilleaunmilione.it