Novara Gospel Festival 2013: il grande successo della nona edizione.

Condividi sulla tua pagina social

Grandi emozioni per la nona edizione del Novara Gospel Festival, che quest’anno ha portato la sua travolgente musica sul palco del Teatro Rosmini di Borgomanero.

01_Brotherhood-Paolo_Viana-Wayne_Ellington-Lurine_Cato_27-09-2013Tre date che hanno siglato ancora una volta il successo della manifestazione ideata e organizzata da Sonia Turcato e Paolo Viana, considerata ormai l’evento Gospel più prestigioso in Italia e tra i più importanti a livello internazionale, tanto da essere stato insignito lo scorso giugno a Verona, per il secondo anno consecutivo, del Gospel Music Award come “Miglior evento gospel in Italia”.

“Siamo doppiamente felici: per il rinnovato e prestigioso riconoscimento e per essere riusciti, nonostante il difficile momento in cui ci troviamo, a realizzare anche quest’anno il festival”, ha commentato con viva soddisfazione Paolo Viana.

“Ogni anno ci sorprende lo straordinario interesse da parte del pubblico, giunto da ogni parte d’Italia, con presenze anche dalla Svizzera, dalla Germania e dall’Inghilterra.” aggiunge Sonia Turcato.

Le prime due serate – quella di Venerdì 27 e Sabato 28 – hanno avuto per protagonisti assoluti i concerti.

Venerdì sono stati di scena i Brotherhood Gospel Choir (il coro “di casa” diretto dal musicista ed architetto novarese Paolo Viana) con due ospiti d’eccezione provenienti entrambi dal Regno Unito: Wayne Ellington e Lurine Cato, considerate due delle migliori voci della Gospel music inglese.

Il numeroso pubblico presente ha partecipato con trasporto emotivo e con grande enfasi alle esibizioni di un Brotherhood maturo sia musicalmente che vocalmente e dei due artisti che con le loro impressionanti estensioni vocali ed il loro carisma, hanno trascinato l’intera platea composta non soltanto da appassionati di questo emozionante genere musicale, ma anche da molte persone di ogni età che per la prima volta si sono avvicinate ad un concerto gospel rimanendone affascinate.

Sabato 28, ad aprire la serata, è stato come ormai da tradizione, l’NGF Workshop Choir, il coro composto dagli allievi del workshop che ogni anno viene organizzato dal Novara Gospel Festival e tenuto dal vocal coach Wayne Ellington e dal virtuoso tastierista londinese Jason Thompson.

In nove edizioni, il corso rivolto a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questa esperienza corale, ha visto crescere anno dopo anno i suoi partecipanti fino ad arrivare all’incredibile numero di 115 voci provenienti un po’ da tutta Italia.

Ha poi concluso la serata il main event di questa edizione: il Grammy Award Myron Butler, un gradito ritorno al Festival, già ospite dell’evento nel 2010. Anche questa volta il pubblico dei suo fan ha risposto con un’incredibile partecipazione che ha fatto registrare il sold-out.

“Il Novara Gospel Festival è un appuntamento Gospel conosciuto e stimato in tutto il mondo e questo va a premiare il grande sforzo dei suoi organizzatori, Sonia e Paolo”, ha commentato l’artista americano che ama l’Italia ed ha manifestato più volte il desiderio di ritornare nel nostro Paese ad esibirsi.

Domenica 29 l’ultimo appuntamento, novità dell’edizione 2013: il voice masterclass tenuto dallo stesso Myron Butler, una lezione collettiva durante la quale i 60 partecipanti provenienti da tutta Italia ma anche dalla Svizzera e dalla Germania, hanno potuto condividere ed apprendere le tecniche vocali della black music direttamente da uno dei più apprezzati interpreti del genere Gospel Contemporaneo.

L’evento si è così concluso nel migliore dei modi: un numeroso pubblico appassionato si è lasciato ancora una volta travolgere ed emozionare dagli artisti che hanno calcato il palco del Novara Gospel Festival. Momenti energici e scatenati, si sono alternati ad attimi più intensi, profondi, in grado di far commuovere gli animi. E’ stato un grande festival, forse mai come questo il festival delle emozioni.

Archiviata la nona edizione, il Novara Gospel Festival si prepara già per il prossimo anno, quando l’evento festeggerà i suoi primi dieci anni.