Novara: rapina ed estorsione, due giovani arrestati dai Carabinieri

Condividi sulla tua pagina social

Fine anno “con il botto” per due giovani ventenni di Trecate, arrestati dalla Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Novara. I militari, nei giorni antecedenti il Natale, avevano raccolto la richiesta di aiuto di un ragazzo di Novara, letteralmente tormentato dai due coetanei che pretendevano consegnasse loro una cospicua somma di denaro per portare a termine un non ben definito “affare”, con la minaccia di fare uso anche una pistola già utilizzata per sottrargli altro denaro, dopo averlo trascinato in una delle tante caserme dismesse della città. Nei giorni successivi veniva pertanto predisposto un incontro tra la vittima ed i suoi estorsori, con l’utilizzo di una busta “civetta” contenente il fac-simile del denaro richiesto. All’intervento dei Carabinieri, che si erano appostati nel luogo dell’incontro, gli indagati – uno dei quali si presentava portando un coltello occultato nella manica del giubbotto – opponevano una violenta reazione, causando anche lievi lesioni ad uno dei militari intervenuti. I due venivano pertanto tratti in arresto nella flagranza del reato di estorsione aggravata e di resistenza a p.u., oltre ad essere denunciati per la rapina dei giorni precedenti. Entrambi venivano associati alla Casa Circondariale di Novara e, successivamente, sottoposti agli arresti domiciliari, concessi loro all’esito dell’udienza di convalida dell’arresto.