Novara tra controlli e sanzioni, chiuso anche un circolino.

Condividi sulla tua pagina social

Nell’ambito dei controlli coordinati dalla Questura di Novara volti a verificare il rispetto delle prescrizioni del DPCM del 9 marzo 2020, la Polizia Locale di Novara nella giornata di ieri ha proceduto all’identificazione di 79 persone denunciando 6 persone ai sensi dell’art. 650 del codice penale che erano uscite senza un giustificato motivo. Inoltre, sono state ispezionate 137 attività commerciali per verificare se i titolari avessero adottato misure adeguate volte ad evitare assembramenti negli stessi. Nel corso dell’attività ispettiva, è stato individuato in zona corso Risorgimento un circolo privato che faceva entrare i clienti dal retro. Il titolare è stato denunciato sempre ai sensi dell’art. 650 del codice penale e il circolo è stato chiuso. “Nonostante l’emergenza, gli Agenti della Polizia Locale stanno operando in modo incessante, rispondendo, con grande spirito di dedizione, alle richieste dell’amministrazione di aumentare quanto più possibile i controlli, perché solo in questo modo riusciremo a superare questo momento – spiega l’assessore alla Sicurezza Luca Piantanida – Ogni segnalazione viene verificata in tempo reale per dare la priorità ai controlli relativi alla salute pubblica. Da parte dell’amministrazione, quindi, un ringraziamento speciale a tutti gli agenti per lo straordinario lavoro che stanno svolgendo”.