Polizia di Stato, Novara: importanti i risultati conseguiti nell’attività di repressione, con due operazioni delle Volanti

Condividi sulla tua pagina social
arresto polizia novara

arresto polizia novara

Continua l’attività di prevenzione della Polizia di Stato, che in questi giorni ha intensificato i controlli in città con i Reparti Prevenzione Crimine. Un centinaio le persone controllate, in un’attività che continuerà anche nei prossimi giorni.

Esce dal supermercato con il carrello stracolmo, ma paga poco più di 8 euro: arrestata dalla Volante

E’ accaduto nel pomeriggio di martedì 2 marzo, quando la donna dell’Europa dell’Est, poco più che trentenne, si fa notare all’Esselunga per degli acquisiti sospetti.  Approfittando dei lettori ottici di spesa presenti, la donna utilizzava fraudolentemente la nota Fidaty Card e passati al lettore i singoli prodotti li stornava dal carrello virtuale , ma anziché restituirli, li rimetteva nel carrello reale. Così la donna arrivava a quasi mille euro di spesa, dentro al carrello, mentre il carrello virtuale rimaneva a un importo irrisorio di poco più di 8 euro.

Ci ha provato, ma non l’ha fatta franca, perché la sua card era già stata inserita nella black list per dei movimenti anomali e gli accertamenti della Volante intervenuta hanno assicurato la donna alla giustizia. Oggi l’udienza con rito direttissimo, in esito alla quale la responsabile è stata condannata a 4 mesi di reclusione più multa, con sospensione condizionale della pena.

Razziano auto parcheggiate, dopo averle danneggiate con un tombino: arrestati in flagranza dalle Volanti

Pensavano di poter agire indisturbati nella notte, ma il tempestivo intervento delle Volanti gli ha impedito di farla franca. Dopo aver divelto un tombino, i due, quasi quarantenni, stranieri, dell’est Europa, hanno distrutto alcune macchine parcheggiate su C.so Trieste, all’angolo con via Fogazzaro. Inutili i tentativi di fuga alla vista delle pattuglie intervenute. Dopo un rocambolesco inseguimento nelle vie limitrofe, scattavano le manette per entrambi. Oggi udienza con rito direttissimo, con rinvio a data successiva, ma per entrambi è scattato l’obbligo di presentazione alla p.g..