Primo Memorial Giampaolo Ferrari

Condividi sulla tua pagina social

IL TORNEO

Due giorni di grande volley per commemorare e ricordare l’Ingegner Giampaolo Ferrari, storica colonna portante della Igor Volley con la sua azienda, Comoli Ferrari, fin dalla nascita del progetto. La prima edizione del prestigioso torneo internazionale si disputerà nelle giornate del 7 e 8 ottobre e vedrà affrontarsi in un quadrangolare le padrone di casa della Igor Volley, le vice campionesse d’Europa dell’Imoco Conegliano, la Unet Yamamay Busto Arsizio e la “matricola” Sab Volley Legnano.

LA FORMULA

Le quattro squadre si sfideranno con la formula classica dei tornei quadrangolari. Sabato 7 ottobre ore 16.30: Imoco Volley Conegliano VS Sab Volley Legnano; ore 20.00: Igor Gorgonzola Novara VS Unet Yamamay Busto Arsizio. Domenica 8 ottobre ore 15: finale terzo-quarto posto; a seguire: finale primo posto.

BIGLIETTI

Saranno predisposti biglietti distinti per le due giornate di gara: 10 euro per assistere alle due semifinali del sabato e 10 euro per le finali della domenica. Il posto sarà “unico”, ovvero non vi sarà distinzione tra Tribuna numerata e Distinti. I biglietti saranno acquistabili solo fisicamente alla biglietteria del Pala Igor che aprirà un’ora e mezza prima dell’inizio della prima gara.

BENEFICENZA

Una parte del ricavato nella due giorni, sarà devoluta all’associazione ABIO (Associazione per il bambino in ospedale), che si prende cura dei piccoli degenti dei reparti di pediatria e del sostegno nei confronti delle loro famiglie.

I PROTAGONISTI

Paolo Ferrari: “Grazie a nome mio e di tutta la mia famiglia a questo gruppo straordinario di sponsor, tra noi si è creato qualcosa di profondo, che va ben al di là di semplici rapporti di lavoro, o tra sponsor. Mio padre amava questo sport, è stato anche un giocatore, e ha sempre sostenuto il progetto Igor Volley. Siamo orgogliosi di poterlo ricordare così e a coronamento del tutto arriva anche la decisione di devolvere il ricavato all’associazione Abio”.

Fabio Leonardi: “Questo torneo è dedicato all’ingegner Giampaolo Ferrari, persona che mi ha dato spinta e motivazioni per affrontare questa avventura nel mondo della pallavolo. Mi manca tanto e mi è mancato tanto soprattutto l’anno scorso, nel momento della vittoria dello Scudetto, tanto attesa e che avremmo voluto festeggiare anche con lui”.

Suor Giovanna Saporiti: “L’ingegner Giampaolo Ferrari manca a tutti, è una figura che è sempre stata presente per noi, un punto di riferimento su cui abbiamo potuto contare in ogni circostanza. Suo figlio Paolo ha ereditato questa capacità di essere, per noi, un irrinunciabile punto di riferimento e personalmente mi auguro che questo torneo possa andare avanti negli anni e diventare una bella tradizione”.