Pro Novara Scherma: attesi 800 atleti in città

Condividi sulla tua pagina social

schermaSono attesi in città 800 atleti da tutta Italia. Novara ancora al centro della scherma italiana con la 1ª Prova Nazionale Cadetti  di Spada Maschile e Femminile Trofeo Intesa San Paolo in programma sabato 19 e domenica 20 ottobre al Centro Sportivo del Terdoppio (ex Sporting Village). La manifestazione, promossa da A.D.S  Pro Novara Scherma e dalla Federazione Italiana Scherma, è riservata agli atleti Under 17: saliranno in pedana spadisti e spadiste dai 15 ai 17 anni. Cento le società sportive che parteciperanno alla competizione sportiva per un totale previsti  di oltre 2.000 persone tra atleti, istruttori, accompagnatori, familiari e pubblico che graviteranno a Novara in occasione della manifestazione. Inizieranno le ragazze con la prova di spada femminile in programma a partire dalle 9.30 di sabato 19. Domenica 20, con inizio alle ore 9, si svolgerà la prova riservata alla spada maschile. Dopo tre anni  la grande scherma torna all’ombra della Cupola. Nel febbraio del 2010 lo Sporting accolse il Torneo Nazionale Under 14 a squadre di spada (Trofeo Kinder) e, nell’ottobre dello stesso anno, fu la volta della prima prova nazionale Cadetti di spada. Ora la Prima Prova Cadetti di Spada che, insieme alla successiva gara di Napoli a dicembre, qualificherà gli atleti che si affronteranno nel febbraio 2014 a Udine per il titolo nazionale.

Per la Pro Novara Scherma è motivo di grande soddisfazione poter ospitare un evento di questo livello che dà lustro all’intera città e sarà rappresentata nelle due giornate di gara, da ben 14 atleti: Vittoria Cesti,  Camilla Donati, Chiara Donazzolo, Giulia Garro e Beatrice Ruffilli nella prova femminile; Massimiliano Benassi, Pietro De Magistris, Gabriele Di Maggio, Gioele Gastaldi, Stefano Medina, Lorenzo Mittino, Luca Patrucco, Jacopo Porzio ed Emanuele Spirito nella gara maschile guidati a fondo pedana dal maestro Giampietro Orlandini, dalla maestra, fresca di nomina, Luisa Milanoli e dall’istruttore regionale Alarico Bosio. La gara del 19 e 20 ottobre diventa anche l’occasione per visitare le bellezze artistiche e storiche della città: dalla Cupola alla Galleria Giannoni dalla Basilica di San Gaudenzio al Museo di Storia Naturale Faraggiana Ferrandi. Per due giorni sport e cultura saranno strettamente intrecciati. Nel nome della Pro Novara Scherma, società storica,  tra le più antiche della città essendo nata nel 1881 e appunto da 132 anni punto di riferimento per lo sport novarese e del territorio.